ASCOLI PICENO – L’Ascoli di Serse Cosmi si prepara alla partita al “Del Duca” col Pescara dopo il punto conquistato ad Avellino, a poco più di una settimana dal loro arrivo a fare il punto è il vice allenatore Fabio Bazzani: “Le sensazioni sono molto buone, la squadra è disponibile e si vede che parte da una buona base. Non bisogna mai perdere la fiducia, è vero, abbiamo qualche difficoltà nell’andare in gol ma ci stiamo lavorando. Arrivando ho trovato qualità, il momento era ed è un po’ di sfiducia, ma c’è grande disponibilità e grande voglia di lavorare, merito anche di c’era prima. Il rapporto con Cosmi è iniziato quest’estate, mi ha proposto di lavorare con lui, una grande opportunità per me. Nel calcio la gratitudine viene spesso dimenticata, Cosmi mi ha dato tanto e vorrei in qualche modo ricambiare. Col mister avevo lavorato da giocatore ed era nato un rapporto molto forte, in più vediamo il calcio allo stesso modo, tutti pensano di stravolgere il calcio, ma i valori del calcio rimangono sempre gli stessi, al netto di tutte le novità tattiche che ogni tre mesi saltano fuori”.

Una piazza calda è sempre uno stimolo – prosegue l’ex attaccante – da giocatore ho preferito scendere in serie B dopo il primo anno in serie A scegliendo la Sampdoria ed i suoi 22000 abbonati piuttosto che rimanere nella massima categoria ma in una piazza tiepida. Chi è nel calcio appena arriva qui ad Ascoli sente che la città vive per questa squadra. Il Picchio Village è una struttura che fa invidia a squadre di categoria superiore, c’è tutto per fare bene. Con ‘Avellino c’è un po’ di rammarico perché negli ultimi 20 minuti si poteva fare un’altra rete, ma mi brucia di più il pareggio con l’Entella, mancavano 3 minuti. Le valutazioni per il mercato ancora non le stiamo facendo, pensiamo prima alle prossime due partite, tutti vogliono la salvezza dell’Ascoli. Clemenza? Vediamo se sarà recuperabile per giovedì. Il Pescara ha tanta qualità, ha giocatori di categoria superiore, Brugman su tutti, le polemiche che hanno caratterizzato l’ambiente negli ultimi giorni non devono riguardarci. ella Vogliamo riprenderci quello che la malasorte e qualche piccolo nostro errore ci ha tolto nelle ultime due partite, crediamo fermamente nella salvezza, varie vicissitudini hanno fatto trovare la squadra in questa situazione, il fatto di compiere un’impresa deve essere uno stimolo in più“.

Copyright © 2018 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 125 volte, 1 oggi)