ASCOLI PICENO – Dalla prima scossa di terremoto il 24 agosto 2016 al novembre scorso, i Vigili del Fuoco delle Marche hanno effettuato 100 mila interventi, di cui poco meno della metà in Umbria, Abruzzo e Lazio.

Oggi questo immane lavoro è stato raccolto in un libro fotografico a cura del ministero degli Interni, e presentato nella sede della Prefettura di Ancona dai prefetti di Ancona e Fermo Antonio D’Acunto ed Emilia Zarrilli, assieme al direttore regionale dei pompieri delle Marche Antonio La Malfa.

Il volume, intitolato ‘Sisma Italia Centrale. Marche 2016-2017’, documenta con 141 pagine di foto gli interventi più significativi fatti dai Vigili del Fuoco, dai primi soccorsi alla popolazione alla messa in sicurezza degli edifici, dal salvataggio delle opere d’arte all’aiuto agli sfollati, fino alle emergenze neve e frane.

Attualmente, nelle zone colpite dal sisma tra Ascoli Piceno e Macerata, i Vigili del Fuoco continuiamo a fare circa 35 interventi al giorno.

Copyright © 2018 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 105 volte, 1 oggi)