ASCOLI PICENO – Controlli a largo raggio,  nel settore vitivinicolo, finalizzati al contrasto delle illegalita’ nel comparto agroalimentare dal Comando Carabinieri Politiche Agricole e Alimentari (Reparti Carabinieri Tutela Agroalimentare) a tutela del consumatore e degli operatori di settore.

I Reparti Carabinieri Tutela Agroalimentare hanno sottoposto a verifica 33 aziende vinicole, conseguendo i seguenti risultati:

in provincia di Ascoli Piceno sono stati sequestrati 200 litri di vino da tavola posto in vendita come prodotto DOC  e DOCG con apposizioni di false etichette e nell’occasione è stata denunciata una persona per frode in commercio e contraffazione dei marchi di tutela;

nelle provincie di  Cuneo, Napoli, Pavia, Reggio Emilia, Salerno, Torino, Verona e Vicenza sono stati eseguiti sequestri di vino da tavola per 41.048 ettolitri: il vino sarebbe stato immesso alla commercializzazione con il blasone della denominazione di origine o dell’indicazione geografica;

La costante attività preventiva dell’Arma nel contesto agroalimentare, finalizzata a garantire l’immissione sul mercato di cibi sicuri e genuini, si è intensificata a ridosso delle festività natalizie a tutela degli italiani e degli addetti al comparto,  portando sinora (in sole due settimane) al sequestro di oltre 4.128 tonnellate fra vino e prodotti alimentari e sanzioni per oltre 20 mila euro.

Copyright © 2018 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 2.888 volte, 1 oggi)