OFFIDA – Tempo di bilanci per l’amministrazione di Offida. Difatti, si è svolta nella mattinata odierna, presso la Sala Consiliare del Municipio, una conferenza stampa, alla quale hanno partecipato tutti i membri della giunta comunale, sindaco compreso. È stata l’occasione per tirare le somme del 2017, che sta per concludersi, e per guardarsi indietro con molto orgoglio per il lavoro svolto durante l’anno, con la mente, però, già proiettata all’anno venturo.

Dopo la breve introduzione del sindaco, a prendere per prima la parola è stato il vice-sindaco, Isabella Bosano: “Un ringraziamento speciale da parte mia va in particolare al sindaco, che in questo anno mi ha aiutato molto a crescere. Nel complesso quello che ci contraddistingue è la compattezza nel lavoro comune da parte di questo gruppo”.

Un concetto che è stato poi ribadito da tutte le altre personalità ed in particolare dal presidente della Commissione Urbanistica e Ambiente, Maurizio Peroni: “In commissione c’è grande collaborazione, anche tra maggioranza ed opposizione, permettendo quindi una votazione spesso unanime”.

“Il 2017 è stato un anno particolare!”. Queste le prime parole dell’assessore Piero Antimani. “Non è stato, però, solo l’anno del sisma e della neve, ma anche l’anno dei ‘borghi’. Volevamo che Offida fosse protagonista all’interno del ‘Club dei Borghi più belli d’Italia’ e così è stato”. Un risultato, sottolineato anche dal vice-sindaco, raggiunto grazie alle ottime iniziative nell’ambito turistico, enogastronomico e non.

L’assessore Roberto D’Angelo si è invece soffermato sul grande successo dal punto di vista ambientale con: “l’illuminazione led, il raggiungimento del 65% della raccolta differenziata e soprattutto per la nuova Isola ecologia innovativa e tracciabile che è unica a livello regionale”.

“Ora, con l’apertura al libero mercato – ha commentato Enio Marchei, Amministratore Unico Energie Offida – abbiamo la possibilità che gli investimenti ci vengano riconosciuti come tariffa. Stiamo valutando la capacità di investimento che Centria garantisce al nostro territorio, ampliando la quota di partecipazione ma mantenendo le reti. Inoltre parteciperemo a un consorzio nelle Marche perché per il riconoscimento della tariffa occorre avere 25 mila clienti”. Presente alla conferenza anche Quinto Mensietti, Presidente Azienda Pubblica “Forlini”, che ha anticipato la climatizzazione di tutte le stanze della casa di riposo.

Sul tema della messa in sicurezza a causa dei disagi sismici e metereologici, sono tornati sia il consigliere Alessandro Straccia, che dal capogruppo consiliare di Offida Democrazia e Solidarietà, Claudio Sibillini. Questo ultimo in particolare ha sottolineato come: “il sistema Offida è stato riconfermato. Ottimo lavoro, infatti, è stato svolto nell’ambito dell’emergenza dovuta alle calamità naturali”.

L’intervento finale è poi toccato, ovviamente, al primo cittadino, Valerio Lucciarini, il quale ha sottolineato ulteriormente tutto ciò che i suoi assistiti hanno detto in precedenza. Inoltre, ha parlato dei finanziamenti grazie ai quali si realizzerà il Campus, il cui bando di progettazione ci sarà entro gennaio 2018; quelli con cui si riqualificherà il Comune – 2 milioni di euro -, un intervento necessario per la tenuta strutturale degli uffici comunali, ma anche volto a preservare le attività commerciali che hanno sede nel piano terra del palazzo comunale; 2 milioni a 400 mila euro per la Chiesa di Sant’Agostino; 3 milioni e mezzo per consolidamento del versante di Santa Maria della Rocca e per la riqualificazione della vecchia Mezzina; 591 mila euro per la ristrutturazione del Ponte Lama.

“Queste sono opportunità – ha concluso Lucciarini – che noi ci dobbiamo giocare in un tempo rapido, perché più siamo rapidi e più riusciremo mettere a disposizione della nostra collettività e dei nostri concittadini un cambio sostanziale, un qualcosa che riformi l’aspetto del nostro paesaggio valorizzando il patrimonio culturale e monumentale”.

 

 

Copyright © 2018 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 88 volte, 1 oggi)