ASCOLI PICENO – Ad oggi, sono stati completati i lavori in 118 aree e sono state consegnate ai sindaci 2.149 casette, di cui 687 nel Lazio (488 ad Amatrice, 199 ad Accumoli), 510 in Umbria (Cascia, Norcia e Preci), 824 nelle Marche (ad Amandola, Arquata del Tronto, Castelsantangelo sul Nera, Montegallo, Cessapalombo, Fiastra, Gualdo, Monte Cavallo, Muccia, Pieve Torina, San Severino, Serrapetrona, San Ginesio, Sarnano, Ussita e Visso) e 128 in Abruzzo (a Basciano, Crognaleto, Capitignano, Rocca Anta Maria, Tossicia e Torricella Sicura).

Secondo i dati forniti dalle quattro Regioni colpite, al 28 novembre, sono complessivamente 3.662 le Sae ordinate per i 48 comuni che ne hanno fatto richiesta. In particolare, la regione Abruzzo ha ordinato 238 Sae da installare tra gli undici Comuni interessati.

Nella regione Lazio sono 826 gli ordinativi per i sei Comuni più colpiti dai terremoti.

La regione Umbria ha richiesto 759 soluzioni abitative di emergenza per tre Comuni: Norcia, Preci e Cascia. Infine, la regione Marche ha ordinato 1.839 soluzioni abitative di emergenza per i ventotto Comuni che ne hanno segnalato l’esigenza alle quali, il 29 novembre, ha aggiunto un ulteriore fabbisogno di 122 Sae. Attualmente sono in corso lavori in 81 aree.

Copyright © 2018 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 138 volte, 1 oggi)