ASCOLI PICENO – Alberi, coppi e insegne commerciali cadute, auto in sosta danneggiate da piante e oggetti trasportati dal vento, un capannone scoperchiato a Cagli, tetti di alcune soluzioni abitative d’emergenza nel Maceratese che si ‘muovono’ e altri disagi nelle zone terremotate dell’Ascolano e del Fermano.

Sta creando problemi in tutto l’entroterra marchigiano il forte vento che costringe i vigili del fuoco a molti interventi diffusi nelle province. Grande lavoro per gli agenti della polizia locale e gli operai dell’ufficio Manutenzioni di San Severino Marche dove forti folate hanno abbattuto un pino che ha centrato alcune auto in sosta. La punta di un secondo albero è caduta nel giardino comunale ‘Coletti’ rendendo necessaria la chiusura di un tratto di strada tra due rotonde. Disagi segnalati nel Fabrianese e nel Pesarese.

Nel centro di Ascoli una grossa quercia si è spezzata sfiorando un’edificio. A Polverina di Comunanza, una casetta prefabbricata privata adibita a studio privato si è spostata.

Copyright © 2018 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 796 volte, 1 oggi)