GROTTAZZOLINA – Il derby delle Marche non ha suscitato le emozioni che ci si aspettava, almeno dal punto di vista della Videx Grottazzolina, che si è arresa senza combattere ai colpi di Bisi e compagni. Non c’è tempo però per fermarsi a riflettere sulla sconfitta, perché il tour de force a cui la Serie A2 è sottoposta presenta subito un nuovo turno di campionato, nel quale la Videx giocherà in anticipo, sabato 6 gennaio contro la Sigma Aversa, formazione che attualmente si trova a -1 in classifica dai grottesi e insidia pertanto la quarta posizione, l’ultima utile per la salvezza diretta già al termine della prima fase.

Massimiliano Ortenzi torna sulla sconfitta subita contro la GoldenPlast Potenza Picena, individuandone le cause: “Purtroppo abbiamo approcciato male la partita, soffrendo in tutti i fondamentali. Sappiamo di essere in un momento di difficoltà, ma avremmo dovuto cercare di restare attaccati all’avversario, invece abbiamo commesso troppi errori. Sicuramente il fatto di dover giocare ogni volta con una formazione differente visti gli infortuni ci impedisce di trovare il ritmo, ma la cosa più importante in vista della gara contro Aversa sarà recuperare, oltre alle energie, quell’entusiasmo che ci ha contraddistinto fino a questo momento. Ci teniamo molto a fare bene, poi sarà il tempo a decidere se meritiamo una delle prime quattro posizioni.”

L’ultima nota è per i quasi 150 tifosi della Videx, che ieri sera hanno raggiunto Civitanova per supportare Richards e compagni. “Il loro sostegno non può che farci piacere, è bello vedere che sia tornato questo clima a Grottazzolina. Avremo bisogno di tutto il loro appoggio sabato sera, perché possono darci quella carica emotiva utile a fare bene.”

Michele Morelli non è sceso in campo ma si è dovuto accontentare di sostenere i suoi compagni dalla panchina: “E’ stata una brutta partita, purtroppo, ma sapevamo che non sarebbe stato semplice. Dalla prima giornata del girone di ritorno giochiamo continuamente con una formazione diversa visti i problemi che abbiamo avuto io, Jordan [Richards] e Jo [Salgado]. Di positivo c’è che a tre giornate dal termine della prima fase siamo ancora al quarto posto e che già sabato avremo l’occasione di riscattarci contro Aversa. E’ un match molto importante per noi, e la scelta di tenermi a riposo è stata fatta anche per questa ragione dato che non riesco ancora a sostenere il ritmo di una partita ogni tre giorni. Mi manca poco per essere al meglio, ma sicuramente questo calendario non aiuta… Su in Lega saranno in vacanza da metà dicembre, mentre noi ci alleniamo tutti i giorni!” ironizza l’opposto pugliese. Il bilancio sulla stagione, fino a questo momento, è comunque positivo.

“A settembre nessuno avrebbe scommesso un euro su di noi, invece siamo la sorpresa del campionato: se anche arrivassimo quinti, chi ad inizio stagione non avrebbe firmato per un quinto posto? Ovviamente noi ci giocheremo tutte le nostre carte fino alla fine, ma dobbiamo essere consapevoli che comunque vada stiamo facendo qualcosa di veramente grande. Con meno infortuni le cose sarebbero state diverse, ma posso assicurare che sabato cercheremo di esserci, al 30, al 20, al 10, all’1, al 100%. Certo, non possiamo fare promesse del tipo ‘tireremo a tutta’, ma quello che avremo, lo daremo senz’altro.”

Copyright © 2018 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 80 volte, 1 oggi)