ASCOLI PICENO – Cade, per la prima volta sotto la guida Cosmi, l’Ascoli Picchio. Al Del Duca contro il Cittadella finisce 2-1 per gli ospiti. Al vantaggio di Monachello sul finire del primo tempo, hanno risposto nella ripresa Iori, su rigore, e Vido nel finale.

PAGELLE 

LANNI 6 – Non deve compiere grandi interventi durante l’arco dei 90′. Viene spiazzato dagli 11 metri, ma non gli si possono attribuire colpe per questo. Poche sono le responsabilità anche in occasione del raddoppio veneto.

DE SANTIS 5,5 – Molto meno sicuro negli interventi rispetto alle ultime uscite. Nel primo tempo se la cava, chiudendo puntualmente anche se in maniera quasi sempre sporca. Nella ripresa perde le distanze in mezzo al campo, come un po’ tutta la retroguardia bianconera.

PADELLA 5 – Molto nervoso già dopo pochi minuti, ingaggia un duello rusticano con Strizzolo. Nel complesso tiene bene, specie sulle palle aree, ma la sua chiusura goffa che finisce sui piedi di Vido, in occasione del 2-1, costa al Picchio la partita.

GIGLIOTTI 6 – Dei tre dietro è quello che si dimostra più attento e preciso nelle chiusure. Anche lui, come i suoi compagni, fatica di più nella seconda parte di gara, ma nel complesso tiene bene botta.

MOGOS 5 – Prova ad essere propositivo nel primo tempo senza, però, creare sortite interessanti. Il fallo da rigore è molto ingenuo e segue una marcatura su Settembrini molto discutibile.

BIANCHI 5,5 – Meno nel vivo del gioco rispetto ad altre occasioni. Sia in fase di possesso che in fase di non possesso si dimostra poco presente. CARPANI (dal 77′) 5,5 – Entra per dare più freschezza e dinamismo al centrocampo bianconero, riuscendoci poco. Quando viene spostato sulla fascia sinistra, poi, si dimostra molto poco a suo agio. 

BUZZEGOLI 6,5 – Troneggia a centrocampo nel primo tempo, quando tutte le manovre offensive del Picchio passano dai suoi sapienti piedi. Cala un po’ di tono nella ripresa – ed infatti la squadra fatica di più – ma è comunque l’unico in grado di dare un po’ di aria alla manovra bianconera.

ADDAE 6,5 – Onnipresente in mezzo al campo, sporca e recupera un gran numero di palloni, facendo sempre sentire la sua grande fisicità. Sicuramente uno dei calciatori bianconeri più in palla.

MARTINHO 6 – Gioca una partita attenta senza strafare. Prova a creare qualche pericolo sulla fascia sinistra, ma spesso sembra mancare di un po’ di forza nelle gambe. Anche lui, come gli altri esordienti, è alla ricerca della migliore condizione fisica. ROSSETI (dal 84′) s.v. – Entra nel finale e non tocca molti palloni.

MONACHELLO (IL MIGLIORE) 7 – Inizio di grande impatto con la maglia dell’Ascoli. Lotta su tutti i palloni e crea i migliori presupposti offensivi del Picchio. Il gol all’esordio è molto bello, specie per l’acume e la fredezza nel notare il portiere molto fuori dai pali. Cala nel secondo tempo, non assistito dalla condizione fisica.

GANZ 6 – In evidente difficoltà fisica, cerca comunque di essere propositivo ed utile per la squadra. La sua autonomia dura poco più di 51′, un lasso di tempo nel quale prova a dare tutto quello che po’ in questo momento. VARELA (dal 51′) 5 – Il suo impatto sulla partita è praticamente nullo. Doveva dare freschezza alla manovra ed invece tocca pochi palloni e li amministra piuttosto male.

 

COSMI 5,5 – Arriva la prima sconfitta della sua gestione. Un k.o che fa male per come è arrivato, ma che è frutto di un secondo tempo troppo timido e rinunciatario da parte dei bianconeri. Un netto passo indietro rispetto alle prestazioni fornite fino a questo momento sotto la sua gestione. Adesso l’obiettivo è far trovare la migliore condizione ai nuovi arrivati e tornare immediatamente a fare punti.

 

 

Copyright © 2018 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 275 volte, 1 oggi)