ANCONA – L’agenzia internazionale di rating Fitch ha confermato il rating di lungo termine della Regione Marche al valore “BBB” con prospettive “stabili”. Anche il rating di breve termine è stato confermato al valore “F2”.

Secondo l’agenzia, la conferma del rating e delle prospettive riflette la solidità dei profili di debito e della liquidità. L’agenzia ha inoltre riscontrato un margine operativo stabile e il mantenimento in equilibrio della gestione della sanità, che come noto rappresenta la gran parte del bilancio regionale.

La performance della Regione Marche nel settore sanitario è ripetutamente presa come benchmark per i costi standard delle regioni italiane. Fitch ha inoltre apprezzato la gestione prudenziale da parte del management regionale. In base alla metodologia di Fitch, il rating della Regione Marche, come quello di tutte le Regioni italiane a statuto ordinario, è limitato dal rating di lungo termine della Repubblica italiana, pari a “BBB”.

Nei prossimi anni, anche grazie ai trasferimenti statali e comunitari a seguito del terremoto del 2016, Fitch prevede che sarà possibile avviare un consistente livello di spesa in conto capitale per investimenti sul territorio.

Copyright © 2018 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 43 volte, 1 oggi)