ANCONA – Via libera al rinvio del pagamento delle rate di ammortamento dei prestiti contratti con Cassa depositi e prestiti (CDP) dagli Enti Locali dei territori colpiti dagli eventi sismici del 2012 (Emilia-Romagna, Lombardia e Veneto), del 2016 e 2017 (Lazio, Abruzzo, Marche e Umbria) e 2017 (Ischia).

Lo ha deliberato il Consiglio d’amministrazione di CDP. L’operazione consente agli Enti di rinviare, senza oneri aggiuntivi, il pagamento di rate dei prestiti concessi da CDP, per un ammontare superiore ai 106 milioni. L’intervento prevede, in relazione agli eventi sismici di 2016 e 2017, che le rate in scadenza nel 2018 siano esigibili l’anno successivo il termine dei piani ammortamento dei prestiti.

Le modalità del rinvio saranno comunicate direttamente ai singoli Enti. L’intervento si somma alle numerose misure già adottate da CDP a beneficio delle comunità colpite da eventi calamitosi.

Copyright © 2018 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 46 volte, 1 oggi)