ASCOLI PICENO – Nuovi e importanti interventi sulla viabilità provinciale hanno avuto il via libera con le Conferenze di servizio che si sono svolte questa settimana, a palazzo San Filippo ad Ascoli, per acquisire pareri e nulla osta su importanti attività di ripristino post sisma, nell’ambito del piano di interventi Provincia – Anas. Alle riunioni hanno preso parte i sindaci di Montegallo Sergio Fabiani e di Arquata del Tronto Aleandro Petrucci, funzionari dell’Anas, del Genio Civile e della Difesa del Suolo della Regione Marche, dell’Arpam, del Servizio Viabilità della Provincia e dell’Ufficio Tecnico dei Comuni coinvolti.

Entrando nel merito delle opere: sulla S.S. 4 Salaria, in corrispondenza dell’abitato di Pescara del Tronto, verrà effettuata la messa in sicurezza del versante a monte della sede stradale, dal km. 146+100 al Em. al 146+300, attraverso l’installazione di reti paramassi, chiodature e riprofilatura del costone. La realizzazione delle opere in progetto, dell’importo di circa 3,5 milioni di euro, è subordinata alla rimozione delle macerie insistenti sull’area oggetto di intervento.

Grande soddisfazione è stata espressa dal sindaco Fabiani riguardo all’intervento previsto sulla S.P. 89 ‘Valfluvione’, in località Ponte Moia vicino l’abitato di Bisignano: “Ringrazio la Provincia, l’Anas regionale e nazionale che hanno pianificato varie opere di messa in sicurezza di questa infrastruttura: nello specifico, mediante un investimento di circa 500mila euro, si provvederà al consolidamento della banconata in pietra che si trova alla base della spalla del ponte e dei gabbioni che sorreggono la strada verso Balzo di Montegallo.”

Molto importanti, infine, le attività di disgaggio di massi e la ripresa di alcuni tratti ammalorati del piano viabile, tutte opere previste sulla S.P. 129 ‘Trisungo – Tufo’, nel territorio di Arquata del Tronto. Come noto, infatti, la SS 685 delle Tre Valli Umbre, che collega Trisungo con Norcia, presenta condizioni precarie in molti tratti e viadotti: pertanto i lavori sulla S.P. 129 e sulla S.P. 64 saranno funzionali, con modalità di bypass, proprio ad una prima riapertura, a fasce orarie, del collegamento con Norcia

Copyright © 2018 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 75 volte, 1 oggi)