ASCOLI PICENO – Una sconfitta quella del picchio a Vercelli che affonda i bianconeri. Ultimi di nuovo sul fondo della classifica, una squadra che non sembra dare speranze di risalita un’involuzione continua e i nuovi acquisti che non sembrano poter dare l’apporto che si sperava. Ora ritiro e silenzio stampa e poi Novara per cercare di capire se possono esserci speranze di risalita o se questa squadra non può dare più di questo.

Il tecnico dell’Ascoli, Serse Cosmi ai microfoni a fine gara da Gazzetta.tv: “Non è stata una semplice sconfitta ma un’umiliazione. Non ci sto a perdere così. Mi assumo le responsabilità per le scelte che ho fatto. Sono state scelte sbagliate. Ma adesso i miei calciatori dovranno vomitare prima che io li faccia giocare. Mi sono stancato di chiedere cose per me normali. Non dovrei essere costretto a chiederle agli atleti della mia squadra. Purtroppo il calcio sta andando molto lontano dalle mie abitudini da allenatore”.

 

Copyright © 2018 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 236 volte, 1 oggi)