JESI – Quattro persone denunciate per gestione illecita di rifiuti speciali, combustione illecita di rifiuti, gestione abusiva di veicoli fuori uso, esercizio abusivo di professione, il sequestro di 12 autoveicoli, 4 ciclomotori, un’officina abusiva e un deposito di pezzi di ricambio rappresentano il bilancio di un’operazione condotta dai carabinieri forestali di Jesi con il supporto del personale del Nucleo Investigativo di Polizia Ambientale e Forestale di Ancona e del Comando Stazione carabinieri forestali di Montegiorgio (Fermo).

I militari hanno effettuato una serie di perquisizioni disposte dal pm Rosario Lioniello, nell’ambito di un’indagine su attività illecite di gestione e combustione di rifiuti speciali da parte di bosniaci a Jesi.

E hanno rinvenuto e sequestrato un’officina abusiva e locali dove erano accumulati centinaia di ricambi di autoveicoli. Negli spazi esterni carcasse di veicoli in disuso o destinati all’esportazione o alla rottamazione e altro materiale.

Copyright © 2018 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 180 volte, 1 oggi)