ASCOLI PICENO – Sarà un Carnevale ancor più diffuso per le vie del centro di Ascoli, con le postazioni fisse che aumenteranno e interesseranno nuove zone, ma nessun gruppo mascherato con strutture fisse potrà esibirsi in piazza del Popolo, per una questione di sicurezza. Sono queste le ultime novità, relativamente al concorso per gruppi mascherati, che trovano conferma nella nuova planimetria per la dislocazione delle zone con strutture fisse utilizzabili da chi si iscriverà alla tradizionale gara in maschera. Una planimetria ufficiale, appena approvata dall’Associazione “Il Carnevale di Ascoli”, che prevede 15 postazioni per i gruppi fissi, rispetto alle 12 dello scorso anno, tenendo conto del divieto di utilizzo di piazza del Popolo in tal senso e ampliando ad altre zone del centro storico lo scenario del concorso e dei suoi protagonisti.

LE POSTAZIONI

La scelta di incrementare il numero di postazioni fisse, per l’edizione 2018 del concorso per gruppi mascherati, consentirà di ampliare ulteriormente l’area del centro storico che sarà rivitalizzata da macchiette, gags e improvvisazioni coinvolgendo anche i tanti visitatori attesi in città. Quasi tutte confermate le postazioni che potranno essere scelte dai gruppi che si iscriveranno alla gara: due saranno in piazza Roma (davanti alla libreria Rinascita e di fronte al Banco di Roma), due in piazza Simonetti (una verso l’ingresso della Prefettura e 1 verso l’edicola), due in piazza dell’erba, ovvero il chiostro di San Francesco, una all’angolo tra corso Trieste e corso Mazzini (all’altezza della Bnl), mentre saliranno cinque (rispetto le quattro dello scorso anno) le postazioni in piazza Arringo (da davanti alla Cattedrale fino alla fine di Palazzo Arengo). E’ stata eliminata, invece, la postazione di via D’Ancaria. Ma ad integrazione, ci saranno tre nuove location per questa edizione 2018 del concorso, di cui due lungo via Ceci e una su largo Crivelli, a fianco al palazzo ex Carisap.

IL DIVIETO

Anche se già nelle precedenti edizioni l’Associazione “Il Carnevale di Ascoli” non aveva inserito in planimetria postazioni fisse in piazza del Popolo, ma alcuni gruppi si organizzavano spontaneamente sistemando palchetti o attrezzature, quest’anno, proprio per il Piano della sicurezza che si è dovuto predisporre, la piazza principale sarà “off limits”. Nessun gruppo, neanche spontaneamente e all’ultimo momento, potrà esibirsi in piazza del Popolo con strutture fisse. E questo riguarderà anche la Loggia dei Mercanti (che ospiterà solo l’Accademia del dialetto) e il sagrato della chiesa di San Francesco. Su questo aspetto non si potrà assolutamente derogare. E il Laboratorio del trucco sarà inserito all’interno della loggetta di Palazzo dei capitani a fianco alla biglietteria. Tutti i gruppi che già nella nottata tra domenica e lunedì prossimo si accamperanno davanti all’ex Olimpia (ora Bottega del Terzo Settore) per poter avere la priorità nella scelta delle postazioni, dovranno tenere conto, dunque, della nuova planimetria e del divieto assoluto di postazioni fisse in piazza del Popolo.


Copyright © 2018 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 428 volte, 1 oggi)