ASCOLI PICENO – I calciatori bianconeri si preparano all’imminente match contro il lanciatissimo Empoli. Nel pomeriggio di ieri seduta tattica, a cui non ha preso parte Rosseti, mentre si sono sottoposti a terapie Cherubin e Mengoni, il primo per un affaticamento al quadricipite, il secondo per un risentimento alla caviglia. Questa mattina rifinitura al Picchio Village a porte chiuse.

Ad arbitrare il match con l’Empoli, sabato 10 febbraio alle ore 15 allo stadio Del Duca, sarà Ivano Pezzuto di Lecce. Asssistenti Francesco Fiore di Barletta e Alessandro Cipressa di Lecce,  Luigi Carella di Bari il Iv uomo.

I precedenti. Pronti per affrontare l’Empoli, son 20 i punti che separano le due squadra, toscani secondi a 43 punti, Ascoli penultimo a 23 punti, in quella che sarà la 36esima sfida fra le due squadre, 16 successi dei toscani, 10 pareggi e 9 vittorie per il Picchio. Nei match in casa ascolana sono 7 le vittorie dei bianconeri, 7 pareggi e 3 vittorie dell’Empoli. Il primo confronto risale alla stagione 1961/62, quando le due squadre erano in C e l´Ascoli vinsero per 1-0, l’ultimo match invece giocato al Del Duca risale al 2012/13 in Serie B, terminò 2 a 1 per l’Empoli con  doppietta di Maccarone e una rete di Zaza per l’Ascoli.

I bomber. Nelle fila dell’Empoli l’avversario più ostico sarà Francesco Caputo, attaccante capocannoniere attuale con 19 reti, da non sottovalutare nemmeno la sua spalla Donnarumma, ex Teramo già a quota 13 reti. Ultimo arrivo in casa toscana poi, un altro attaccante di razza tale Alejandro Rodriguez, arrivato in prestito dal Chievo dopo una prima parte di stagione passata con la Salernitana.
L’Ascoli invece potrà contare su Gaetano Monachello, non ancora al cento per cento della condizione ma già in grado di supportare il peso e la responsabilità del reparto offensivo, e magari un Ganz che sta trovando pian piano la forma.


Copyright © 2018 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 86 volte)