ASCOLI PICENO – Il Questore di Ascoli Piceno e Fermo Luigi De Angelis ha adottato due  provvedimenti di Foglio di Via nei confronti di un 34enne ascolano di Acquasanta Terme e ad un 30enne abruzzese di Lanciano, ambedue pregiudicati per reati predatori.

Il personale della Volante della Questura di Ascoli Piceno nella giornata del 20 febbraio è intervenuto a seguito di richiesta, tramite 113, fatta da un cittadino il quale ha riferito che in Piazza Immacolata ad Ascoli Piceno c’erano due individui che insistentemente chiedevano soldi a chiunque con la scusante di essere rimasti senza benzina, seguendo le persone soprattutto se anziane cercando anche di intrufolarsi nelle proprie autovetture.

Il personale di Polizia, giunto nella piazza, ha individuato immediatamente due persone che corrispondevano alla descrizione fatta dal cittadino via telefono: sono state fermate e identificate. Avevano giustificato la loro presenza con versioni poco attendibili e che mutavano continuamente.

Dai primi accertamenti i ragazzi risultavano essere anche i protagonisti di medesime condotte disoneste avvenute nei giorni addietro nei pressi del Supermercato Conad di via Erasmo Mari.

I ragazzi sono stati accompagnati  presso gli Uffici della Questura, e successivamente, per i comportamenti illeciti avuti , sono stati notificati i provvedimenti di rimpatrio con Foglio di Via obbligatorio e divieto di ritorno nel comune di Ascoli Piceno per la durata di 2 anni a firma del Questore.


Copyright © 2018 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 494 volte, 1 oggi)