PIEVE TORINA – “Con 280 milioni di euro abbiamo finanziato il primo piano per la messa in sicurezza dei territori fragili sotto il profilo idraulico e e soggetti a rischio idrogeologico”. Lo ha detto la commissaria straordinaria alla ricostruzione post sisma Paola De Micheli, al termine della cabina di regia a Pieve Torina, Comune dell’entroterra maceratese colpito pesantemente dal terremoto.

“Abbiamo così la possibilità di finanziare tutti gli interventi connessi al sisma, ma anche quelle situazioni che rappresentano un rischio per la ricostruzione” ha spiegato.

Il grosso dei fondi stanziati sarà destinato alle Marche.


Copyright © 2018 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 99 volte, 1 oggi)