AMANDOLA – In merito al furto subito, ieri 24 febbraio, dal Soccorso Alpino di Amandola, è intervenuta l’amministrazione comunale.

“Siamo oggi profondamente offesi dal grave ed assurdo evento subito dai ragazzi del Soccorso Alpino dei Sibillini relativamente al furto e danneggiamento di tutte le loro attrezzature di soccorso per la gestione dell’emergenza in montagna scoperto ieri sera – afferma l’ente in una nota –  Dobbiamo purtroppo prendere atto che ormai questa nostra Società ha abbandonato ogni spinta sociale e di solidarietà rinchiudendosi come in questo caso in egoismi e cattiverie sia verbali che materiali”.

“Per questo motivo tutti i Consiglieri Comunali di Amandola, sentiti telefonicamente, hanno deciso di attivare una raccolta fondi per riacquistare tutta l’attrezzatura rubata da qualche ignoto delinquente – annuncia il Comune – A tal fine è stato subito attivato, in accordo con il Responsabile del Soccorso Alpino, un numero IBAN intestato al Comune di Amandola (IT61X0306969360100000046001) dove poter raccogliere le libere donazioni dei cittadini”.

Il Comune aggiunge: “Per questo come Consiglio Comunale siamo disposti ad aiutare e sostenere il Gruppo con un nostro primo contributo economico e con la disponibilità ad aprire alla Città ed a tutto il territorio montano questa sottoscrizione a vostro favore.
A voi tutti va il Nostro personale ringraziamento per il continuo lavoro, l’impegno la disponibilità e soprattutto il grande amore per questo nostro Territorio. Ed infine grazie a tutti i cittadini che vorranno contribuire alla presente sottoscrizione”.

Copyright © 2018 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 143 volte, 1 oggi)