ARQUATA DEL TRONTO – Michele Franchi, vicesindaco di Arquata del Tronto, annuncia alla popolazione che “come amministrazione, siamo operativi al fine di fronteggiare qualsiasi problematica o disagio ci venga segnalato”.

Il Coc è aperto da stamattina 27 febbraio, chiunque può chiamare o presentarsi al comune ed esporre ogni tipo di imprevisto, nelle aree SAE e nelle case agibili.

Stanotte la temperatura ad Arquata si è abbassata fino a -14, ma “le strade sono pulite”,spiega Franchi: “Sono passati i mezzi spargisale. Adesso sta facendo effetto il sale, poiché è spuntato il sole, anche se le temperature sono molto rigide, intorno ai -8. A causa del freddo pungente, qualche contatore nelle Sae e in alcune abitazioni agibili si è congelato, stiamo lavorando affinchè la situazione si risolva”.

L’amministrazione comunale di Arquata allerta la popolazione affinchè “lasci un filo d’acqua aperta durante la notte, per scongiurare il gelo, come hanno suggerito nella giornata di ieri i tecnici della Ciip.”

Siamo gente di Arquata – continua Franchi, come ha ribadito ieri il sindaco Aleandro Petrucci – abituata a queste emergenze, abbiamo le capacità per poterle gestire. Difficilmente ci lamentiamo, se lo facciamo significa che ci troviamo in evidenti difficoltà e non abbiamo i mezzi per coordinarle”.

 


Copyright © 2018 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 169 volte)