ASCOLI PICENO – “A nome dell’Amministrazione comunale e mio personale, intendo esprimere il più sincero cordoglio per la scomparsa del caro William Scalabroni“.

Queste le parole del sindaco di Ascoli, Guido Castelli, in merito al decesso a causa di un investimento nei giorni scorsi in viale Marconi, di William Scalabroni, 91enne partigiano e rappresentante Anpi.

“Cittadino esemplare, da sempre impegnato in battaglie condotte con profondo senso civico e morale, William è stato un punto di riferimento per gli Ascolani e lascia un’impronta indelebile nella memoria storica della nostra Città – afferma il sindaco – Un uomo che ha vissuto sempre con passione e grinta ogni momento della sua esistenza per salvaguardare, fattivamente nel passato e con i racconti nel presente, quegli ideali di democrazia e libertà che sono stati cardini fondamentali della sua vita. Protagonista negli anni della Resistenza come partigiano e, fino all’ultimo, come presidente onorario dell’Anpi, ha incarnato le preziose virtù di umanità, fratellanza e solidarietà”.

Castelli aggiunge: “Modello per le nuove generazioni, non si è risparmiato per insegnare e raccontare, sia nelle occasioni ufficiali che nella quotidianità, le esperienze e le emozioni provate in un periodo storico complesso e drammatico per tutto il Paese. Ricordo con grande affetto il suo modo di porsi cordiale, la sua eleganza e la disponibilità a confrontare le sue idee ascoltando con rispetto le opinioni del prossimo”.

“Ecco perché la sua scomparsa rappresenta una grave perdita per tutti noi e lascia un profondo vuoto nel cuore di coloro che hanno avuto l’onore e il privilegio di conoscerlo – conclude il primo cittadino – In sensi delle più sentite condoglianze giungano alla moglie e a tutti i cari di William Scalabroni”.

Copyright © 2018 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 124 volte, 1 oggi)