PALERMO – Al Renzo Barbera, l’Ascoli Picchio gioca un solo tempo e perde 4-1 contro il Palermo. Difatti, il vantaggio di Bianchi, nel finale di primo tempo, viene vanificato da un inizio di ripresa terrificante, che vede i bianconeri incassare tre gol in 10′.

PAGELLE

LANNI 6 – Nel primo tempo compie un paio di grandi interventi che tengono imbattuta la sua porta. Non ha colpe sui gol del Palermo. Tuttavia, non è possibile dare più di una sufficienza ad un portiere che subisce quattro reti.

DE SANTIS 5 – Partita a due facce, come per tutto il Picchio d’altronde. Attento e pulito nel primo tempo, si fa superare da Coronado, sul 2-1, senza opporre alcuna resistenza. Un errore che pesa troppo sulla sua prestazione.

PADELLA 5 – Anche lui rovina un buon primo tempo, giocato con grande concentrazione, con una difesa troppo leggera sul secondo gol del Palermo. Da lì in poi la sua partita peggiora di minuto in minuto.

GIGLIOTTI 4,5 – Nervoso e falloso, nel primo tempo commette più di un’imprecisione. Imperfetto e goffo il suo intervento che lascia sui piedi di Rispoli il gol del pareggio; ovvero quello che ribalta l’inerzia della partita. GANZ (dal 74′) s.v. – Entra quando la situazione è già ampiamente compromessa.

MOGOS 6 (IL MIGLIORE) – Gioca, in particolare nella prima frazione, con buona personalità, spingendo con costanza sulla sua fascia di competenza; difatti, da un suo cross nasce il vantaggio bianconero. Nel secondo tempo è comunque uno dei più intraprendenti.

BIANCHI 6 – Conferma le sensazioni di crescita fisica intraviste nella gara contro il Cesena. Accompagna bene le azioni d’attacco dei bianconeri e, difatti, si fa trovare pronto in area di rigore per correggere in rete la conclusione sporca di Clemenza.

BUZZEGOLI 5 – Tiene discretamente nel primo tempo, dando bene aria alla manovra bianconera. Nel secondo tempo naufraga insieme al resto della squadra; in occasione del secondo gol rosanero, poi, si fa saltare con facilità irrisoria, macchiando inesorabilmente la sua prestazione.

KANOUTE 5,5 – Meno incisivo rispetto a sabato. Prova, comunque, a mettere il suo dinamismo a servizio del centrocampo bianconero, ma commette qualche errore di troppo. VARELA (dal 60′) 5,5 – Ingresso in campo che non dà nessun vantaggio ai bianconeri, ma la squadra era già a terra mentalmente.

MARTINHO s.v – Gioca mezz’ora scarsa, ma dimostra una buona gamba con un paio di buone penetrazioni sulla fascia sinistra. MIGNANELLI (dal 28′) 4,5 – Sbaglia praticamente qualsiasi cross ed anche in fase difensiva si dimostra in evidente affanno.

CLEMENZA 5,5 – Primo tempo vivace dove riesce a dare qualità ed estro alla manovra dell’Ascoli. Regala a Bianchi, anche se involontariamente, l’assist del vantaggio bianconero. Nel secondo tempo affonda insieme a tutti gli altri, senza riuscire più ad emergere.

MONACHELLO 5 – Contro la sua ex squadra non riesce mai ad entrare nel vivo della gara, pur non mancando mai nell’impegno. Tuttavia, una girata ampiamente a lato, nel corso del primo tempo, rimane l’unica azione degna di nota della sua partita.

 

COSMI 5 – Media tra il primo tempo da 6,5 e la seconda frazione da 3,5, ad essere generosi. Inspiegabili – ed inaccettabili – i 10′ di blackout totale ad inizio ripresa, i quali hanno compromesso irrimediabilmente la partita. Per il match contro la Salernitana si dovrà ripartire, senza dubbio, dai primi 45′, trasformandoli, necessariamente, in 90.

Copyright © 2018 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 194 volte, 1 oggi)