ASCOLI PICENO – Sono 19,4 i milioni di euro assegnati alle Marche per gli investimenti strategici sostenuti con il Fondo sviluppo e coesione 2014/2020: 11,4 riguardano nove interventi ricompresi nel Piano cultura e turismo, 8 milioni interessano quattro infrastrutture di trasporto (due stradali, due per la mobilità sostenibile). Il Comitato interministeriale per la programmazione economica (Cipe) ha ripartito le disponibilità, a livello nazionale, tra i vari settori previsti dal Fondo. Risorse importanti che favoriranno la crescita dell’offerta culturale e turistica regionale, coinvolgendo beni di grande interesse su tutto il territorio. Gli investimenti sosterranno il recupero e la valorizzazione di tesori locali, accrescendo la competitività e l’attrattività territoriale, oltre a migliorare la mobilità.

La ripartizione vede l’assegnazione di 3 milioni per il recupero e la riqualificazione della Cittadella di Ancona. Altri tre milioni sono destinati al restauro e alla valorizzazione della Piscina e grotta sudatoria di Acquasanta Terme. Un milione è destinato al recupero e alla riqualificazione del polo museale ex Convento di San Francesco di Monsampolo del Tronto e, sempre un milione, per il Polo culturale di Villa Baruchello di Porto Sant’Elpidio. Trecento mila euro vanno alla riqualificazione, come residenza artistica, del Complesso di Villa Nappi di Polverigi e altri trecento al restauro del Teatro Rossini di Pesaro.

Un milione è destinato al consolidamento del teatro romano e adeguamento dell’area del criptoportico del Parco archeologico di Urbisaglia. L’allestimento del polo museale e centro visita per la valorizzazione del patrimonio culturale piceno del Parco del Conero, a Numana e Sirolo, vedrà un sostegno di 800 mila euro. Un milione è infine destinato alla riqualificazione della casa museo di Raffaello (Urbino), in vista delle celebrazioni del 2020.

Per quanto riguarda le infrastrutture stradali, 3 milioni sono destinati a migliorare la viabilità di collegamento tra le zone industriali di Castelfidardo, Osimo, Recanati, Loreto e la S.S. 16 (evitando i centri abitati degli stessi comuni), 1,5 milioni per la viabilità di collegamento della Vallata del Potenza a Macerata e al nuovo ospedale (si prevede la connessione della viabilità esistente a quella principale di connessione al capoluogo e alla nuova struttura sanitaria).

Due interventi riguardano le ciclovie:

1,5 milioni quella di collegamento dal Ponte sul fiume Tronto al Parco Naturale della Sentina (completamento della ciclovia adriatica);

2 milioni quella di Pesaro-Unione Pian del Bruscolo (connessione alla ciclovia adriatica)

Copyright © 2018 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 161 volte, 1 oggi)