ASCOLI PICENO – Sarà inaugurata sabato 10 marzo alle ore 18, presso la Sala di Venere in corso Mazzini 251 ad Ascoli Piceno, l’installazione artistica dell’artista marchigiana Marisa KorzenieckiE_LE_MENTI”, in esposizione fino al 24 marzo. Ad introdurre sarà Davide Massimo Aliberti, a presentare sarà invece presente Alessandra Morelli, curatrice del testo critico in catalogo.

E’ una trilogia con narrazioni dinamiche – afferma Marisa Korzeniecki – in cui è difficile stabilire l’inizio e la fine. Le Signore, del Fuoco, dell’Acqua, del Cosmo si rivelano sulle tele e si spingono fuori di esse con modulazioni diverse, raccontando la loro essenza, evocando elementi dell’immaginario collettivo, giustapponendo di volta in volta un linguaggio che comprende più discipline e/o stili”.

La volontà di uscire dallo spazio canonico della tela – prosegue l’artista – già espressa nella parzializzazione delle tele stesse (ogni opera è realizzata su due superfici di diverse dimensioni), si rafforza negli elementi che si “staccano” dalla virtualità per “divenire sostanza”: dunque divenire cioè passare dalla virtualità del dipinto, tramite un atto potente, ad una sostanza, e sostanza come unione tra materia e forma”.

Ciò che accomuna le opere – conclude la Korzeniecki – è la levità degli elementi, è l’energia che si rivela dalla trasparenza e dalla concretezza della materia, è elogio della forma trasfigurata dalla luce. Aristotele attribuisce alla luce la caratteristica di essere quinto elemento, l’etere, che circonda e comprende l’universo degli enti composti dai quattro elementi primordiali (acqua, aria, terra, fuoco), ed è questo il pensiero ispiratore del progetto nella sua complessità ed interezza”.

Copyright © 2018 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 123 volte, 1 oggi)