ASCOLI PICENO – La Stazione Unica Appaltante della Provincia ha concluso oggi, 7 marzo, la gara per l’affidamento dei lavori di messa in sicurezza della scarpata di monte, al km. 0+000, della strada provinciale 34 Forca di Presta in territorio del Comune di Arquata individuando il soggetto d’impresa che la normativa vigente definisce “aggiudicatario proposto” . Una volta quindi verificato il possesso dei requisiti prescritti dalla legge, si procederà alla consegna dei lavori e all’avvio del cantiere.  

L’intervento che si andrà a realizzare è stato progettato dalla Provincia ed è indispensabile per ultimare la sistemazione di quest’arteria che collega la Piana di Castelluccio di Norcia dal versante marchigiano. L’importo di circa 211 mila euro è stato finanziato, su istanza della Provincia, con i fondi della contabilità speciale sisma 2016 della Regione Marche.

Sono in programma una serie di opere per la sistemazione della scarpata dissestata sulla Sp 34. In particolare, verrà realizzato un muro di sostegno in cemento armato rivestito a pietra mentre il pendio sovrastante sarà protetto da erosione e caduta massi mediante l’inserimento di geocomposito costituito da rete metallica e geostuoia, imbrigliato con funi metalliche e ancoraggi. L’intervento prevede anche regimazione idraulica e bitumatura.

Da evidenziare che sulla strada di Forca di Presta già alcune attività di ripristino in somma urgenza furono eseguite dalla Provincia nei primi momenti successivi all’evento sismico del 24 agosto 2016 e che, sullo stesso importante collegamento viario, sono stati già realizzati due interventi di ripristino del corpo stradale compresi nel primo stralcio del Piano Provincia – Anas per oltre 790 mila euro.

Copyright © 2018 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 98 volte, 1 oggi)