ASCOLI PICENO – La Sezione Reati contro il patrimonio della Squadra Mobile ascolana nella serata del 19 marzo ha eseguito due misure cautelari nei confronti altrettante rumene, responsabili di furto aggravato ai danni di anziani.

Le donne in diverse circostanze avevano raggirato gli anziani conosciuti apparentemente casualmente e, con alcuni espedienti, dopo averne carpito la benevolenza, avevano asportato dalle loro case contanti e gioielli di famiglia o talvolta se li facevano addirittura consegnare.

L’attività di indagine subito posta in essere, coordinata dal Sostituto Procuratore Mara Flaiani, aveva consentito di far emergere indizi precisi e concordanti nei confronti di:

una 27enne rumena, domiciliata di fatto ad Ascoli Piceno, con precedenti di polizia specifici per aver perpetrato furti con medesime modalità;

una 50enne rumena, domiciliata di fatto ad Ascoli Piceno;

Il Gip presso il Tribunale di Ascoli Piceno, Annalisa Giusti, concordando con gli esiti delle risultanze investigative, ha disposto le due custodie cautelari eseguite ieri sera.

Copyright © 2018 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 643 volte, 1 oggi)