ANCONA – L’adesione a due progetti di partenariato ed un terzo già avviato, tutti in ambito europeo, per favorire la mobilità dei nostri giovani, la loro formazione all’estero e l’apprendistato permanente. Li ha approvati la giunta regionale attraverso tre delibere proposte dell’assessore al Lavoro, alla Formazione e all’Istruzione Loretta Bravi.

“La Regione Marche aderisce a questi progetti che considera il tramite attraverso cui promuovere l’apprendistato – sottolinea l’assessore Bravi – . Stiamo studiando e proponiamo nuove pratiche per il passaggio scuola-lavoro soprattutto nei settori di riferimento dell’economia marchigiana e delle sue principali filiere. Le imprese cercano personale qualificato e il nostro obiettivo è sostenere una formazione che risponda alle esigenze espresse dal territorio. Lo scopo è migliorare la qualità ed efficacia dell’istruzione e della formazione stessa, promuovere l’equità, la coesione sociale e la cittadinanza attiva, confrontare le buone prassi e incoraggiare la creatività e l’innovazione. In questo contesto può essere estremamente utile una esperienza all’estero che consenta al ragazzo di cimentarsi in nuove sfide e di consolidare e ampliare le proprie conoscenze che poi potrà impiegare una volta tornato a casa”.

Proprio per approfondire i bandi a disposizione, le procedure e le possibili ricadute sul mercato del lavoro l’assessore Bravi in questi giorni è a Bruxelles.


Copyright © 2018 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 87 volte, 1 oggi)