ASCOLI PICENO – Domenica 15 aprile alle ore 17, Quel capolavoro nascosto, l’arte di Guido Reni alla Pinacoteca Civica di Ascoli nella Sala Ceci.

L’introduzione sarà affidata al prof. Stefano Papetti, direttore della Pinacoteca, arrichhita da incursioni musicali in stile barocco. Interverrà il prof. Mario Dal Bello della Pontificia Università Lateranense, nonchè saggista, scrittore e musicologo, che porterà alla luce le opere dell’artista bolognese.

Guido Reni, pittore tra i più importanti del Seicento, entrò nella bottega bolognese del fiammingo Denijs Calvaert, anni nei quali studiò le incisioni del Dùrer e di Raffaello. Successivamente, aderì all’Accademia degli Incamminati. Tra le sue opere più conosciute l’Incoronazione della Vergine e quattro santi, oggi nella Pinacoteca di Bologna, per la chiesa di San Bernardo.

Contemporanee le tele della Madonna col Bambino, san Domenico e i Misteri del Rosario della Basilica di San Luca, la Gloria di San Domenico nella chiesa omonima e la Assunzione della Vergine della parrocchiale di Pieve di Cento. Il 5 dicembre 1599 entrò nel Consiglio della Congregazione dei pittori di Bologna.

La figura di Guido Reni è stata ripresa anche dallo scrittore tedesco Joseph von Eichendorff nel suo romanzo Aus dem Leben eines Taugenichts, Della vita di un perdigiorno.

Tra le opere presenti nella Pinacoteca Civica di Ascoli, l’Annunciazione, circa 1632.

 

Copyright © 2018 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 90 volte, 1 oggi)