ARQUATA DEL TRONTO – Con la spettacolare esibizione della Fanfara dell’Arma dei Carabinieri, mercoledì 11 aprile nell’aula magna dell’Università La Sapienza di Roma ha avuto luogo il convegno “La Forza di Rinascere”, organizzato dall’Associazione Alfa Fenice, che ha ottenuto un riscontro positivo e una grande partecipazione di pubblico.

Il presidente dell’Associazione, il dott. Sandro Sassoli e il segretario generale Angelo Corona hanno presentato il progetto volto alla promozione dei territori devastati dal terribile sisma del 2016, al fine di portare un supporto concreto alle attività economiche colpite delle quattro regioni, Marche, Abruzzo, Umbria e Lazio.

Molti i relatori intervenuti: il Presidente dell’ISTAT, Prof. Giorgio Alleva; il Rettore dell’Università degli Studi di Teramo, Prof. Luciano d’Amico; il Direttore della Fondazione Campagna Amica – Coldiretti, Dott. Toni De Amicis; il Soprintendente Speciale per le aree colpite dal sisma, Ing. Paolo Iannelli ( MIBACT); il presidente UNPLI ( Unione Nazionale Pro Loco d’Italia), Dott. Antonino La Spina; il Presidente dell’Ente Parco Nazionale del Gran Sasso e Monti della Laga, Avv. Tommaso Navarra; il Rettore dell’Università degli Studi di Scienze Gastronomiche a Pollenzo – UNISG, Prof. Andrea Pieroni; i Sindaci rappresentativi del Cratere; L’Assessore Dott. Luca Masi dell’ANCI – Ma.Co, Marchio Comunale e DeCo e/o sovracomunale ; la Dott.ssa Anna Flavia Pascarelli, Dirigente Ufficio Agroalimentare e Vini dell’ICE e il Coordinatore dello sviluppo del Progetto, Dott. Massimiliano Napoletano.

Un particolare risalto è stato concesso ad Arquata del Tronto, con la presenza del Sindaco Aleandro Petrucci, della ProLoco rappresentata da Maria Francesca Piermarini e dei produttori colpiti dal sisma.

Guidati da Filiberto Caponi, restauratore d’arte della StilArte Snc di Caponi e Pontani di Pretare e Presidente della Confartigianato per ceramica e artistico di Ascoli Piceno – Fermo, si sono distinti omaggiando l’iniziativa con cinquanta pacchi colmi di prodotti di eccellenza, garantiti da un marchio comunale che ne garantisce la qualità.

Degna di nota la video poesia, Arquata – Ferito Incanto che lo stesso Caponi ha scritto e realizzato con il regista Daniele Spadoni suscitando un momento di profonda commozione sfociato poi in un caloroso applauso. Dopo la proiezione, che potrebbe essere inserita nel circuito televisivo nazionale affinché tenga alta l’attenzione su quanto accaduto, l’ex Presidente della Camera Irene Pivetti intervenuta al convegno si è visibilmente commossa, facendo sua la conclusione del video, che recita “rialziamoci insieme ma tenendoci per mano ”.

Inizia così sotto una buona stella un percorso mirato a far crescere aziende e artigiani, ovvero quelle eccellenze che il nostro territorio può ancora offrire.

L’artista Filiberto Caponi ha successivamente omaggiato Irene Pivetti e gli organizzatori regalando una piccola mattonella con il marchio comunale, Ma.Co. Simbolica la scritta Sospesi tra terra e cielo intravediamo il futuro.

Apprezzato anche l’intervento del Vescovo di Ascoli Monsignor Giovanni D’Ercole.

Durante la presentazione, è stato annunciato l’avvio del portale web  http://portaledeiterritori.it/projects/arquata-del-tronto/ all’interno del quale i produttori hanno già la possibilità di vendere online. Nel sito web si potranno conoscere tutte le realtà produttive dei 22 comuni che hanno aderito e le descrizioni dei prodotti tipici. Hanno già aderito all’iniziativa il comune di Amatrice, Arquata del Tronto, Accumoli, Venarotta, Castel Castagna, Crognaleto, Ferentillo, Treia, Capitignano, Campotosto, Campli, Rocca Santa Maria, Sefro, Montorio al Vomano, Montereale, Montemonaco, Cessapalombo, Fiastra, Rieti, Sarnano, Castelli, Pietracamela.

“Il Portale dei Territori è un progetto, – come si evince dal sito web – un impegno serio e professionale preso nei confronti dei territori, dei comuni e dei produttori che hanno scelto, aderendo alla nostra iniziativa, di affidarsi a noi. Il cuore del progetto, il suo obiettivo, è quello di promuovere la bellezza e la ricchezza, essendo insieme aggregatore e vetrina, dei territori italiani, partendo da quei Comuni che hanno dovuto affrontare le difficoltà e gli ostacoli causati dal sisma”.

I produttori e gli artigiani di Arquata del Tronto presenti, che hanno partecipato alla composizione dei pacchi, sono numerosi, come la StilArte, di Pretare, restauri pittorici conservazione beni culturali realizzazioni artistiche, Forno Cappelli di Borgo, in attesa di apertura pane, pizza, biscotti secchi, Petrucci Enzo Carni, macelleria, Vini e bibite, consorzio di De Angelis Giovanni, ora presente presso la Cittadella di Pescara del Tronto, Azienda agricola Le Terre delle Fate, di Pretare, produttrice di patate, lenticchie, fagioli, Filotei Lino, di Nando Filotei, lavorazione artigianale di alimenti freschi e conservati, Filotei Group, di Luca Filotei, nella nuova zona commerciale la Cittadella di Pescara del Tronto, specialità alimentari, Paoli Group Srl, di Camacci Antonio e Riccardo, lavorazione di frutta e marroni, Molino Petrucci, di Trisungo, lavorazione di diverse tipologie di farine, trasferito nella zona industriale di Campolungo di Ascoli Piceno

Le aziende di Ascoli sono le Terre dei Calanchi Piceni, di Castignano, vini e liquori, Azienda agricola La Fontursia srl di Ripatransone e Bosco d’oro, il gusto del tartufo, di Ascoli Piceno.

Al convegno hanno partecipato Alfonso Lamberti, Nando Filotei, Emanuele Petrucci, Mauro Petrucci, Paoli Luigina e Eleonora, Giovanni De Angelis, Corrado Cappelli, Luciana Cortellesi, Roberto Tamburri, Pierpaolo Staffolani, Gianmarco Veccia, Giovanni Gagliardi, Filiberto Caponi, Giuseppe Pontani, Maria Antonella Caponi e Danila Pontani.

Copyright © 2018 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 496 volte, 1 oggi)