ASCOLI PICENO – Seconda sconfitta consecutiva per l’Ascoli Picchio di Serse Cosmi che cade in casa contro il Parma, 0-1 il risultato finale per gli emiliani grazie al gol lampo al 2′ di Calaiò; bianconeri che nel primo tempo subiscono molto i parmensi, vicini più volte al colpo del ko. Secondo tempo con l’Ascoli più coraggioso che prova senza fortuna a segnare il gol del pareggio.

L’allenatore bianconero Cosmi: “Da recriminare ce n’è, la partita si è messa subito in una certa maniera, sicuramente avremmo dovuto reagire ma in un momento come questo subire un gol subito non è il massimo, abbiamo sbagliato a non compattarci. Quando giochi partite importanti come queste, con squadre così forti tu sei costretto ad affidarti a giocatori di venti anni, non è semplice gestire le responsabilità. Forse se avessimo pareggiato subito la squadra avrebbe trovato maggiore fiducia, c’è però da chiedersi come mai in una settimana abbiamo perso le nostre certezze”.

Stiamo pagando l’assenza di tanti giocatori – prosegue mister Cosmi – da Bianchi a Carpani, da Pinto a Martinho, senza parlare di Favilli, in attacco non abbiamo cambi, Monachello non posso farlo rifiatare mai. In altre partite sono stato accusato di non mettere le due punte, non credo però che sia stata solo una situazione di attaccanti, il gol ci ha messo in una posizione psicologicamente drammatica. Buzzegoli non stava bene, Mengoni si era bloccato con la schiena ma è voluto scendere in campo, non era certamente al massimo. ”

“Rimangono sei partite bisognerà affrontarle in maniera non diversa ma completamente diversa. Oggi mi aspettavo una reazione diversa, comunque rimangono ancora diciotto punti a disposizione. Se prendi gol le responsabilità ce le hai, è difficile prendere gol da soli anche se oggi ci siamo quasi riusciti.”

 

Il mister del Parma Roberto D’Aversa: “Era importantissimo partire forte e non far partire l’entusiasmo in uno stadio del genere, i ragazzi hanno meritato questa vittoria, non ricordo altre partite con così tante occasioni per noi. L’unica rammarico è stato aver lasciato il risultato in bilico fino alla fine, faccio i complimenti ai miei ragazzi. Siamo stati bravi ad equilibrare l’aspetto tecnico con quello caratteriale, noi dobbiamo subito pensare alla prossima partita”.

Copyright © 2018 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 441 volte, 1 oggi)