MONTEFORTINO – Prosegue il tour di aiuto e di sostegno alimentare a favore degli amici a quattro zampe che vivono nelle zone rosse del cratere distrutte dal sisma, promosso dall’Associazione Cinofila Cave Canem di Porto Sant’Elpidio e da Almo Nature, azienda di pet food che produce alimenti utilizzando ingredienti di qualità.

Un progetto solidale itinerante che nelle scorse settimane ha toccato la provincia di Macerata e che ora interessa il fermano. Domenica 15 aprile, i volontari dell’Associazione Cinofila marchigiana Cane Cavem hanno infatti visitato lo storico comune di Montefortino per distribuire ai cittadini una fornitura di mangime pari a 430 kg, una media di circa 3.650 pasti per cani e gatti donati da Almo Nature. Presenti alla consegna anche l’assessore Luigi Mori e la responsabile del gruppo comunale di protezione civile Mara Ripa.

Abbiamo scelto Montefortino perché è in una posizione critica: situato proprio nel mezzo del cratere, ai piedi dei Monti Sibillini, è colpito sia dalle scosse proveniente da Amatrice con la faglia ascolana e aquilana, sia dai terremoti che interessano il maceratese… proprio come in questi ultimi giorni” spiega Costantino Finocchi, presidente dell’Associazione Cave Canem.

Qui la metà dei residenti sono sfollati che hanno trovato una sistemazione provvisoria in aree turistiche all’interno del comune, in attesa di riparare la propria casa. L’iniziativa si propone di portare sostegno non solo ai centri SAE (soluzioni abitative di emergenza), ma di raggiungere anche le persone che vivono coi loro animali nelle frazioni circostanti e nei piccoli borghi, zone spesso dimenticate perchè difficilmente raggiungibili e “nascoste” in mezzo ai boschi.

Nelle prossime settimane il tour d’aiuti interesserà anche le aree più critiche della provincia di Ascoli Piceno, per terminare con Arquata del Tronto.

Purtroppo la terra non ha mai smesso di tremare, in queste zone vige ancora lo stato di allerta e di abbandono commenta Camila Arza Garcia, inviato solidale di Almo NatureÈ importante in questo momento essere presenti e far vedere che c’è qualcuno pronto ad aiutare e a dare il proprio contributo. Con questa donazione vogliamo portare un po’ di speranza alle persone e agli animali in difficoltà e speriamo che anche le istituzioni e le aziende private come noi facciano la propria parte. Pensiamo e agiamo dal punto di vista degli animali, per questo per noi l’importante è sfamarli e agire sulle emergenze con LoveFood.”.

LoveFood rientra nel progetto di Almo Nature, A Pet Is For Life, un impegno concreto volto a ridurre drasticamente l’abbandono di animali: non vogliamo lavorare solo sull’emergenza ma provare a essere attori di un cambiamento che passi dall’emergenza alla soluzione. È anche per questo che abbiamo lanciato AdoptMe, per offrire un mese di pappa gratuita, tramite i canili e gattili aderenti, a chi adotta consapevolmente un animale. Desideriamo e speriamo così di far crescere una comunità che ponga al centro il rispetto per l’animale che si porta a casa.

Un impegno, quello verso la natura, che ha portato gli azionisti di Almo Nature a scegliere di donare il 100% delle azioni della società Almo Nature spa, e delle sue filiali, a una Fondazione. A partire dal 2018 tutti i profitti (dividendi) generati dalla vendita dei suoi prodotti saranno unicamente utilizzati a favore degli animali e dell’ambiente. Con questa donazione, gli animali e la natura saranno i veri proprietari di Almo Nature.

Copyright © 2018 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 45 volte, 1 oggi)