MACERATA – Operazione antidroga nei giorni scorsi.

I finanzieri del Nucleo Mobile della Compagnia di Macerata, hanno tratto in arresto un ventinovenne maceratese, per detenzione di stupefacenti ai fini di spaccio e proceduto al sequestro di oltre 2 chili di marijuana.

Fondamentale, si è rivelata l’intensificazione del controllo economico su tutto il territorio provinciale, soprattutto in zone ritenute “più tranquille” dagli spacciatori. Infatti, nel corso di un servizio di pattugliamento a Piediripa di Macerata, i finanzieri intimavano il fermo di un’autovettura condotta dal ventinovenne.

Date le circostanze di luogo e di tempo, i militari operanti approfondivano il controllo, rinvenendo, all’interno dell’autovettura, oltre due chili di marijuana essiccata contenuta in involucri di plastica termosaldata.

Lo stupefacente, verosimilmente destinato al “mercato” locale, è stato sottoposto a sequestro, mentre il responsabile è stato tratto in arresto e posto a disposizione dell’Autorità Giudiziaria.

L’operazione di servizio conferma il costante impegno della Guardia di Finanza a contrasto dello spaccio di sostanze stupefacenti, in difesa della salute pubblica.

Copyright © 2018 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 384 volte, 1 oggi)