PORTO SAN GIORGIO –  Nuovi sviluppi sull’episodio criminale avvenuto nella mattinata del 23 aprile a Porto San Giorgio.

Il responsabile della rapina in banca, è stato fermato dai carabinieri di Monterubbiano insieme a personale del Radiomobile di Fermo. I militari erano stati avvertiti dalle persone presenti in quel momento nella filiale.

Il rapinatore, armato di pistola giocattolo, si era fatto consegnare circa 50 mila euro. Un cliente e una cassiera si sono sentiti male per la paura. Il primo, inoltre, è stato colpito anche da una testata. Entrambi sono stati portati successivamente in ospedale per le cure mediche.

L’uomo, un 56enne di origini partenopee e proveniente da Perugia, è stato arrestato per tentata rapina, lesioni personali e possesso ingiustificato di oggetti atti ad offendere.

La refurtiva è stata recuperata e consegnata alla banca. Il rapinatore si trova attualmente in carcere a Fermo.

Copyright © 2018 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 586 volte, 1 oggi)