JEREZ DE LA FRONTERA – Caricata la molla, la pallina è pronta. La pista calda e scivolosa di Jerez de la Frontera non aiuta i piloti della Moto2 che scivolano in parecchi. Romano Fenati, della Marinelli Snipers Team, fa il turno con intelligenza, non rischia e ottiene il nono tempo, aggiudicandosi la terza fila, a poco più di un decimo dalla prima fila. Bene sia ieri che oggi l’ascolano che ha pure un buon passo. È andata peggio al pilotino della Moto3 che, nonostante i tre turni di libere estremamente competitivi, chiude le qualifiche in ventunesima piazza. Tony non trova le scie giuste, fondamentali per fare il tempo sulla pista di Jerez in Spagna, ma il suo passo è buono è una buona partenza può colmare il gap.

Romano Fenati: “Sono contento del feeling con la moto e di queste due giornate. In fin dei conti sono in terza fila, a un decimo dalla prima. So benissimo che quello che conta è la gara di domani: 23 giri su un tracciato molto fisico“.

Tony Arbolino“Dopo i buoni tempi delle libere mi aspettavo una qualifica diversa. Partire indietro non è mai facile, ma rimango fiducioso per la gara perché ho il passo e con una buona partenza possiamo recuperare posizioni. L’obiettivo è quello di portare a casa più punti possibili, quindi concentrazione e gas per domani”.


Copyright © 2018 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 75 volte, 1 oggi)