ARQUATA DEL TRONTO – Il sindaco di Arquata del Tronto Aleandro Petrucci ringrazia “per la vicinanza e il sostegno” il presidente dell’Europarlamento Antonio Tajani, che ha annunciato l’intenzione di devolvere 30 mila euro del Premio Carlo V ai Comuni terremotati di Arquata, Accumoli e Norcia.

Petrucci auspica che Tajani venga a consegnare di persona la somma ad Arquata.

Anche il sindaco di Ascoli, Guido Castelli, si congratula con Tajani: “Un gesto nobile di cui ringraziamo un uomo che non smette di onorare la politica con idee e comportamenti esemplari. Quei 30 mila euro non risolvono i problemi del cratere ma costituiscono un segnale di solidarietà che ci fa sentire un pó meno soli”.

Sulla stessa lunghezza d’onda l’assessore regionale Piero Celani: “Mentre la politica italiana dimentica l’emergenza del terremoto che ha devastato il cuore del Centro Italia ed in particolare l’entroterra marchigiano, il Presidente Tajani con la presenza, la solidarietà e la sua forza mediatica è l’unico che continua a tenere accesi i riflettori. Devolvere ai Comuni di Arquata del Tronto, Norcia ed Accumoli l’intero premio ricevuto è un segnale di grande attenzione che ci onora e continua a fornire speranza e fiducia per il futuro. La sua sensibilità nei confronti dei cittadini marchigiani colpiti dal sisma era già stata ampiamente dimostrata attraverso la tempestiva visita ai luoghi colpiti dal sisma, e con l’impegno del Parlamento Europeo affinché venissero stanziati subito 2 miliardi di euro per superare lo stato di emergenza”.

Copyright © 2018 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 86 volte, 1 oggi)