MACERATA – Sempre più protagonisti i giovani atleti delle Marche. Arrivano infatti una serie di grandi risultati da Macerata nella prima prova regionale del Campionato assoluto per società, dove cadono ben quattro record marchigiani e tre di questi portano la firma di una scatenata Elisabetta Vandi. La sprinter pesarese dell’Atletica Avis Macerata conquista due primati regionali under 20 a livello individuale: quello dei 400 metri con un eccellente 54”18, battendo così lo storico 54”30 di Daniela Reina nel 2000, e un altrettanto formidabile 24”17 (+1.1), meglio rispetto al 24”38 di Lara Corradini nel 2008.

Alle prime gare nella categoria juniores fa subito centro la 18enne doppia figlia d’arte, del mezzofondista Luca e della quattrocentista Valeria Fontan che la segue anche dal punto di vista tecnico. E poi il record marchigiano under 20 della staffetta 4×400 metri con Micol Zazzarini, Samira Amadel, Letizia Lare Lantone ed Elisabetta Vandi 3’50”50 per abbassare il 3’53”20 della Sport Atletica Fermo (Marrozzini, Scibè, Tomassetti, Piangerelli) nel 2004.

Applausi nei 400 ostacoli per Emma Silvestri, la quasi 17enne della Collection Atletica Sambenedettese che demolisce non solo il record personale ma anche quello regionale under 18 con un ottimo 59”36. L’atleta allenata da Anna Mancini e Patrizia Bruni diventa la quarta allieva di sempre in Italia e anche qui viene superato un limite marchigiano di valore come il 59”84 di Erica Marziani nel 2005.

Alle sue spalle brillante debutto sulla distanza dell’osimana Angelica Ghergo (Team Atl. Marche) in 1’00”15 dopo aver ottenuto il personale sulla distanza piana con 56”07. Nei 200 metri in evidenza anche la 15enne Melissa Mogliani Tartabini (Atl. Recanati) con 25”05 alla prima uscita outdoor in questa gara, sfiorando di cinque centesimi il record regionale dei 100 allieve con 12”13 (0.0) tallonata dalla sangiorgese Greta Rastelli (Tam) in 12”25. Nel martello 50.27 con l’attrezzo senior da 4 kg per l’allieva Sara Zuccaro (Atl. Fabriano) che al Trofeo Liberazione di Modena aveva firmato il record regionale con quello da 3 kg portandolo a 61.91, ma anche la compagna di club Benedetta Dell’Ossocon 49.74 torna vicinissima ai 50 metri.

Tra gli uomini Giovanni Faloci, finanziere umbro proveniente dall’Atletica Avis Macerata, spedisce il disco a 59.29 e lancia 17.29 nel peso con il terzo risultato in carriera, battuto però dal carabiniere sangiorgese Lorenzo Del Gatto che arriva al personale outdoor con 17.54. Sui 5000 di marcia un altro personal best del 19enne fabrianese Giacomo Brandi(Atl. Avis Macerata) in 42’06”94, invece il giavellottista Simone Comini (Asa Ascoli Piceno) coglie la sua seconda prestazione di sempre con 64.69. Ancora in evidenza nel martello il 17enne sangiorgese Giorgio Olivieri (Tam), stavolta con l’attrezzo senior lanciato a 60.81.

Brillano quindi i velocisti della Sport Atletica Fermo: l’allievo Fabio Yebarth con 10”98 (0.0) nei 100 come lo junior Vittorio Massucci (Sport Atl. Fermo), di recente sceso a 10”83, che poi vince i 200 in 22”08 (0.0) davanti al compagno di colori Mattia Mecozzi(22”34) e insieme a Riccardo Flamini corrono la 4×100 in 42”35. Sui 110 ostacoli sfida combattuta tra Andrea Pacitto (Collection Atl. Sambenedettese) e l’osimano Manuel Nemo (Tam): 14”95 (0.0) a 15”03, ambedue vicini al personale. Nel mezzofondo si migliorano Stefano Massimi (Sef Stamura Ancona) e Ahmed Abdelwahed (Cus Camerino), rispettivamente con 14’25”00 e 14’27”03 nei 5000 metri, al femminile l’osimana Debora Baldinelli (Tam) scende a 2’14”33.
Progressi inoltre del pesarese Lorenzo Angelini (Atl. Avis Macerata) nei 400 metri in 49”63 e del giovane triplista 17enne Valerio De Angelis (Asa Ascoli Piceno): con 14.43 (0.0) si migliora di ben 67 centimetri, ma c’è il primo over 14 con 14.04 (0.0) anche del sangiorgese Fabio Santarelli (Tam) che nel lungo atterra al personale all’aperto di 6.95 (0.0).

Doppietta al femminile della pesarese Ilaria Sabbatini (Atl. Avis Macerata) nel mezzofondo con 4’43”87 nei 1500 e 17’34”65 nei 5000, e per la sangiorgese Silvia Del Moro (Team Atl. Marche) con 5.48 (0.0) nel lungo e 11.91 (+0.3) nel triplo, mentre la sorella Ilaria Del Moro (Tam) lancia il giavellotto a 42.20 con la sua terza misura, a meno di due metri dal record regionale, davanti alla junior Gaia Ruggeri (Atl. Fabriano) che si migliora con 37.62. Nell’alto 1.69 dell’allieva filottranese Benedetta Trillini (Tam), sui 5000 di marcia la coetanea Anastasia Giulioni (Atl. Avis Macerata) fa segnare il personal best con 26’09”51 e il quartetto della Sef Stamura Ancona (Lorenza Tamberi, Marica Gigli, Martina Buscarini, Giada Bernardi) sfreccia in 48”29 nella 4×100 metri.
Dopo le prime sfide l’Atletica Avis Macerata comanda tra le donne con 14.465 punti, davanti a Team Atletica Marche (13.994) e Atletica Fabriano (12.282), e ha lo score più alto anche al maschile (13.177) anche se con 17 gare contro le 18 del Team Atletica Marche, nato dalla collaborazione tra Atletica Sangiorgese Renato Rocchetti, Atletica Osimo e Sacen Corridonia, che quindi si trova attualmente in testa con 12.848 mentre l’Asa Ascoli Piceno è terza a 11.097.

Tutto si deciderà comunque nella seconda e decisiva prova del 26 e 27 maggio a San Benedetto del Tronto.


Copyright © 2018 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 125 volte)