ASCOLI PICENO – E’ l’area proposta dai Comuni di Spinetoli e Colli del Tronto quella che rappresenta la sintesi tra l’applicazione dell’algoritmo e le valutazioni tecniche condotte dagli uffici regionali per la realizzazione del nuovo ospedale del Piceno.

Così si è espressa, nella mattinata del 10 maggio, la Regione Marche.

La relazione tecnica è stata trasmessa al Presidente della Conferenza dei Sindaci che la porterà in assemblea. L’organismo collegiale potrà, a sua volta, confermarla o sceglierne un’altra.

Se non ci sarà un’ ampia convergenza, la Regione andrà avanti con la zona individuata, poiché aveva chiesto ai Comuni una proposta di aree da individuare in base ad una serie di caratteristiche.

Gli uffici hanno effettuato una istruttoria tecnica ed hanno applicato l’algoritmo scegliendo la migliore sotto il profilo della baricentricità. All’esito dell’algoritmo è stato aggiunto l’esito del sopralluogo, effettuato nelle cinque zone proposte per la localizzazione della nuova struttura ospedaliera.

Dalla valutazione combinata risulta che l’area individuata è la più idonea tra quelle indicate dagli enti interessati, considerate le caratteristiche urbanistiche, morfologiche, l’accessibilità, la dotazione infrastrutturale e la sicurezza dal punto di vista idrogeologico.

Ecco la scheda tecnica: Ospedale Unico.

Ecco le aree “candidate” che da febbraio erano al vaglio di Palazzo Raffaello

Ospedale Unico, le proposte: Castorano, Spinetoli, Monsampolo, Maltignano e Monteprandone

Copyright © 2018 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 4.364 volte, 1 oggi)