FERMO – Nella mattinata del 14 maggio è venuto giù il tetto di un’aula di circa 30 mq dell‘Itis Montani (nella sede del Triennio). E’ successo poco prima delle 7.

Per fortuna non c’era nessun studente al momento del crollo. Sul posto i Vigili del Fuoco e un funzionario tecnico per la messa in sicurezza e le verifiche di agibilità di quella parte dell’istituto.

Nonostante tutto, le lezioni si svolgono regolarmente, gli studenti delle classi vicine sono stati spostati altrove. A provocare il crollo, nell’edificio sede del triennio, sarebbe stato il cedimento di una capriata.

Particolarmente complesse le operazioni di messa in sicurezza, perché la zona interessata si trova a fianco delle puntellature della chiesa di Sant’Agostino, danneggiata dal terremoto del 2016. Infiltrazioni d’acqua nella capriata o la vetustà dell’immobile tra le prime cause ipotizzate del cedimento.


Copyright © 2018 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 467 volte, 1 oggi)