ASCOLI PICENO – La Regione Marche destinerà altri 3,4 milioni di euro per valorizzare il potenziale economico delle aree boschive. I fondi sono quelli della riprogrammazione del Psr (Programma di sviluppo rurale), a seguito dell’assegnazione dei 159,2 milioni aggiuntivi per le aree colpite dal sisma. La Giunta regionale ha approvato i criteri e le modalità con cui verrà emanato il nuovo bando che sosterrà gli investimenti per la trasformazione e la commercializzazione dei prodotti forestali.

“Il rilancio dell’entroterra necessita di aiuti alle attività produttive locali che si basano sulle pratiche agricole, zootecniche e boschive – afferma la vice presidente Anna Casini, assessore all’Agricoltura – La filiera del legno rappresenta una valida opportunità di reddito che incentiviamo con le risorse europee disponibili”. Il bando, in particolare, sosterrà gli investimenti per la trasformazione e la commercializzazione dei prodotti forestali, puntando a rafforzare le imprese del settore. L’obiettivo è promuovere uno sviluppo rurale sostenibile, favorendo competitività e innovazione nel rispetto dell’equilibrio ambientale”.

Copyright © 2018 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 137 volte, 1 oggi)