PORTO SANT’ELPIDIO – Il gip del Tribunale di Fermo Marcello Caporale ha convalidato l’arresto di Giuseppe Valentini, il 78enne che due giorni fa ha sparato alla moglie Silvana Marchionni, di 75 anni, durante un litigio in casa a Porto Sant’Elpidio. L’anziano, accusato di omicidio volontario e difeso dall’avvocato Carlo Brugnoli, è apparso confuso e in lacrime davanti al gip e al pm Francesca Perlini.

Secondo il legale, “non si capacita di quello che è successo e non ricorda di avere premuto il grilletto”. Piangendo, Valentini ha raccontato che proprio oggi “dovevamo andare dal medico”.

A quanto riportato da una nota dell’Ansa, la donna infatti soffriva di problemi psichici: dopo un periodo di separazione era tornata nell’appartamento del marito. Secondo quanto riferito dall’avvocato, la lite sarebbe scoppiata per i discorsi ossessivi di Silvana, accecata dalla gelosia. L’avvocato Brugnoli ha chiesto i domiciliari per il suo assistito. Intanto c’è stato il riconoscimento formale della salma di Silvana.

Copyright © 2018 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 115 volte, 1 oggi)