ASCOLI PICENO – Dopo la notizia diffusa nei giorni scorsi che un’auto di proprietà della Ascoli Servizi Comunali si sarebbe recata fino in Puglia, con a bordo il presidente della società nei pressi del luogo di svolgimento di un torneo di Burraco, interviene il Pd ascolano.

“Dopo la vicenda della Picchio Gas questo è l’ennesimo schiaffo alla città ed al buon costume. Mentre i cittadini continuano a tirare la cinghia e a vivere in una città che va verso il declino, c’è chi pensa di essere furbo e poter passare da impunito – dichiarano il Capogruppo Ameli ed il Segretario Procaccini – Con il nostro gruppo consiliare presenteremo immediatamente un’interrogazione urgente  dove chiederemo al Sindaco di prendere una posizione chiara e netta su quanto avvenuto”.

“L’ennesima situazione di imbarazzo, da parte di un’amministrazione che ha sempre votato a favore di tutti gli scempi della città. Arrivati a ciò, valutiamo una mozione di sfiducia all’assessore alle partecipate nella persona del sindaco. Sarà bello vedere la maggioranza difendere certe nefandezze, mentre i cittadini chiedono in città trasparenza e partecipazione” concludono i due.

Copyright © 2018 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 224 volte, 1 oggi)