ASCOLI PICENO – “Andrea Marinelli ci ha lasciati. Si è spento questa mattina, 29 maggio, a Pesaro, a soli 46 anni”.

Così il team della Moto 2, Marinelli Snipers Team ha commentato la scomparsa dell’imprenditore, per un’infezione alle vie respiratorie, sponsor principale della scuderia: “Era il nostro primo tifoso. Era colui che ci proteggeva. Ci guidava anche. Con il pilota ascolano Romano Fenati aveva instaurato un rapporto speciale. Si sono presi subito i due: caldi, sanguigni, senza mezze misure, veri. Un rapporto, no compromise, che ha fatto bene ad entrambi, anche se insieme erano ‘pericolosi”ì0. Quando si vivono certe stagioni, come quella dell’anno scorso, non si vorrebbe che cambiasse nulla per sempre”.

“Quella stagione è stata possibile grazie ad Andrea. Con lui, lo scorso anno abbiamo raggiunto risultati importanti e, guidati dalla sua forza, dal suo crederci sempre, ci siamo lanciati in un nuovo progetto, ambizioso. Lo abbiamo fatto insieme, perché uniti si vince era il suo motto, poi diventato il nostro motto – affermano dalla società – In questo momento difficile il team Marinelli Snipers si stringe attorno alla famiglia Marinelli, alla moglie Simona, al figlio Alessandro, al fratello Massimo, al padre Giordano, alla mamma e a tutta l’azienda”.


Copyright © 2018 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 453 volte, 1 oggi)