ASCOLI PICENO – Non è un week end normale questo per Marinelli Snipers Team. Il Mugello è di per sè una gara particolare. Il Gran Premio d’Italia. Riempie la bocca solo a dirlo. “Ma noi abbiamo un nodo in gola, che non ci andrà via molto in fretta. Andrea Marinelli non è più tra noi ma noi correremo per lui” afferma il team, ancora scosso per la scomparsa dell’imprenditore e sponsor della scuderia, che lascia la parola di due piloti.

Romano Fenati: “Il Mugello è sempre stata una gara molto attesa, una grande festa, il Gran Premio per eccellenza. Quest’anno non sarà così. Ero molto legato ad Andrea e ora lui non c’è più. Spero mi guardi da lassù, correrò per lui“.

Tony Arbolino: “Siamo pronti per la tappa più bella della stagione, a livello di pubblico, di tracciato e di tifosi e anche per il mio passato. Al Mugello è anche bello solo fare il giro di ricognizione, è molto emozionante. Veniamo dalla Francia, dove abbiamo ottenuto un buon risultato e siamo motivati. Ma non sarà facile affrontare il weekend dopo la scomparsa di Andrea, ma cercherò di dare tutto me stesso per onorare la sua memoria in quello che per Andrea doveva essere un weekend di divertimento”.

Copyright © 2018 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 66 volte, 1 oggi)