COMUNANZA – E’ un caso che tiene banco da diverse settimane. Lavoratori e sindacati della Whirlpool di Comunanza sono in stato d’allerta da quando, a una riunione del Mise a Roma, i vertici aziendali del colosso americano degli elettrodomestici ha annunciato che la lavatrice “acqualtis”, nelle intenzioni della multinazionale, deve essere spostata a Napoli.

Da lì una serie di mobilitazioni, annunci di scioperi e, in generale, la paura per i posti di lavoro di oltre 100 persone. Anche la politica si è interessata alla questione. La Regione incontrerà i vertici aziendali a giugno inoltrato mentre i vertici della Lega hanno già fatto tappa a Comunanza in occasione del tour a sostegno dei candidati di centrodestra per le imminenti elezioni in diversi comuni del Piceno.

Ieri è toccato invece ai 5 Stelle incontrare i lavoratori e le rappresentanze dello stabilimento Whirlpool. Tappa a Comunanza, infatti, nel pomeriggio per i tre deputati grillini eletti nel Piceno: il senatore Giorgio Fede e i deputati Rachele Silvestri e Roberto Cataldi.

“Vivere in un territorio complesso. Oggi incontro a Comunanza con gli Amministratori locali e le rappresentanze aziendali di una grossa azienda territoriale, per tutelare l’occupazione di centinaia di lavoratori. Un territorio gravemente colpito dal sisma e da una crisi industriale senza precedenti. Ascoltare i rappresentanti di un territorio preoccupati per il futuro”. Così ha commentato l’incontro Giorgio Fede sui suoi canali social.

Copyright © 2018 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 222 volte, 1 oggi)