ASCOLI PICENO – “Sarebbe un sogno se un Consiglio dei ministri si svolgesse in uno dei Comuni colpiti dal terremoto del 2016 quale segno e simbolo di una volontà reale del neonato Governo di cambiare marcia in aiuto delle nostre popolazioni”.

L’appello al neo Presidente del Consiglio Giuseppe Conte è lanciato da Gianluca Pasqui, sindaco di Camerino, città del Maceratese pesantemente colpita dal sisma.

“Auguro al presidente del Consiglio dei ministri, Conte – scrive il primo cittadino – e a tutta la sua squadra di Governo, un buon lavoro e un percorso proficuo per il Paese. Mi permetto, però, di ricordare che le Marche, insieme a Umbria, Abruzzo e Lazio, soffrono ormai da due anni le conseguenze di un sisma catastrofico e di uno stallo normativo e burocratico che sembra impedire ogni rapida iniziativa nella direzione della ricostruzione”.


Copyright © 2018 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 114 volte, 1 oggi)