ASCOLI PICENO – Al Teatro Ventidio Basso di Ascoli la Fondazione Laureus Italia Onlus e Allenarsi per il Futuro delle multinazionali Bosch e Randstad insieme all’istituto comprensivo del Tronto e Valfluvione hanno presentato l’8 giugno il lavoro durato tutto l’anno.

Il progetto ha come scopo quello di favorire lo sport come strumento di inclusione sociale e, nello specifico, di strumento per il superamento delle difficoltà relazionali e psicologiche sorte a seguito degli eventi sismici che hanno colpito il paese e le frazioni di Acquasanta Terme, in Provincia di Ascoli Piceno.

Attraverso una rete costruita da Fondazione Laureus tra l’ASD Miniera delle Arti e la scuola elementare Isc del Tronto e Valfluvione, sono state organizzate lezioni di danza svolte durante l’orario scolastico. Il gruppo ha compreso tutti gli alunni delle classi seconda, terza e quarta elementare dell’Istituto. In tutto 55 bambini divisi quasi in parti uguali tra bambine e bambini.

Il progetto avendo ottimi risultati è stato esteso anche alle scuole elementari di Arquata del Tronto e di altre classi di Acquasanta Terme.

Copyright © 2018 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 123 volte, 1 oggi)