ASCOLI PICENO – “Non posso che ringraziare Giorgia Latini per l’esperienza portata avanti in questi 4 anni come Assessore alla Cultura, per il brio che ha introdotto tramite alcune direttrici con cui Ascoli non si era mai misurata e per l’onestà intellettuale che l’ha indotta a cedere il suo ruolo”. Con queste parole il Sindaco Guido Castelli ha aperto la conferenza stampa di questa mattina, 12 giugno, per la presentazione del nuovo Assessore alla Cultura di Ascoli, Piersandra Dragoni.

“Questa scelta è stata ponderata in favore del bene comune” ha aggiunto Roberto Maravalli, coordinatore comunale Lega Ascoli.

“Piersandra è quella persona esterna al partito che da sempre ha seguito le mie iniziative mostrando una visione culturale comune con i progetti che ho ideato – ha continuato l’onorevole Giorgia Latini – La cultura ha la funzione di migliorare la società e la base culturale condiziona il modo di pensare dei cittadini; per tale motivo ho ritenuto necessario lasciare questo incarico, dopo la mia nomina in Parlamento, poiché questo settore ha bisogno di una persona che possa dedicarvi tutto il suo tempo. Il cammino fatto in questi anni mi ha fatto crescere e appassionare alla vivacità degli ascolani: continuerò a seguire l’aspetto culturale a livello nazionale, dato che presterò il mio servizio nell’area Cultura, Istruzione e Ricerca, creando un filo conduttore tra Parlamento e questo Comune” .

“Ringrazio Giorgia per la disponibilità mostrata, sempre attenta a qualsiasi impulso che sicuramente verrà riproposto in Parlamento – ha sottolineato Andrea Antonini, consigliere comunale Lega – Piersandra è ora l’elemento giusto capace di coniugare tradizione e modernità, una donna che si è sempre cibata di cultura con l’intelligenza giusta per saperla tramandare con innovazione”.

“Un cambiamento epocale che in questi giorni mi ha completamente travolta – ha concluso il nuovo Assessore Piersandra Dragoni – Ho iniziato la mia carriera lavorativa come giornalista presso il Resto del Carlino e Radio Ascoli, mi sono sempre occupata di politica, ho cercato di capirla, raccontarla e secondo coscienza anche valutarla. Ora passare dall’altro lato è sicuramente un cambiamento fondamentale. Ho accettato tale incarico per il mio amore e la mia passione per Ascoli e proprio per questo mi sento di fare una promessa: ce la metterò tutta per portare a compimento tutte le iniziative già messe in campo e l’augurio è quello di poter creare ancora qualcosa di nuovo per la città. Un compito che sarà onore ma anche enorme responsabilità”.

Copyright © 2018 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 171 volte, 1 oggi)