ASCOLI PICENO – La Delegazione Confcommercio di Ascoli Piceno sollecita, in forma aperta a mezzo stampa, l’Amministrazione Comunale a prendere provvedimenti sostanziali per il Centro Storico, il polo commerciale attualmente in forte sofferenza.

“Se da una parte le imprese mostrano volontà di reagire grazie alle numerose iniziative di WAP – afferma Ugo Spalvieri, presidente della delegazione ascolana – alla quale va il plauso della Confcommercio per quanto ha in programma, dall’altra permangono fattori fortemente negativi che limitano la fruibilità del Centro da parte dei consumatori durante la settimana: una viabilità tortuosa, la carenza di parcheggi, le tariffe elevate di sosta, lo spauracchio dei varchi, i lavori stradali interminabili a ridosso dei mesi estivi”.

“A fronte di tale scenario, il cliente automobilista cosa fa? 
E’ semplice: si dirige verso aree commerciali periferiche ed extraurbane nei quali tali fattori negativi non esistono – aggiunge il presidente – La Confcommercio, dunque, sollecita l’Amministrazione Comunale ad intervenire immediatamente per risolvere le situazioni  evidenziate.
 Purtroppo i tempi amministrativi non giocano a favore. 
Un mese, due mesi per decidere, in un ente pubblico è un tempo quasi normale, anzi veloce.
 Per le imprese è un tempo biblico che ne condiziona in negativo i bilanci aziendali.
 Perciò sindaco, assessori, forza: siamo già in estate”.


Copyright © 2018 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 124 volte, 1 oggi)