ASCOLI PICENO – Oltre 400 incontri d’affari B2B avranno luogo tra oggi e domani, organizzati da Assocamerestero – l’Associazione di Unioncamere e delle Camere di Commercio Italiane all’Estero (CCIE), soggetti imprenditoriali privati, esteri e di mercato – e Marchet, l’Azienda Speciale della Camera di Commercio di Ancona, in collaborazione con la Camera di Commercio di Fermo.

L’evento fa parte di “True Italian Taste Europe” (europe.trueitaliantaste.com), progetto coordinato da Assocamerestero in collaborazione con le Camere di Commercio Italiane all’Estero: attualmente 12 sono le Camere di Commercio coinvolte in 8 paesi europei tra i primi destinatari dell’export agroalimentare italiano.

True Italian Taste” – finanziato dal Ministero dello Sviluppo Economico in collaborazione con ICE Agenzia nell’ambito della “Campagna di promozione strategica per la valorizzazione del prodotto italiano in rapporto al fenomeno dell’Italian Sounding” – si sviluppa anche in USA, Canada e Messico con l’attività di 9 CCIE che insieme con le Camere di Commercio europee, portano avanti azioni di promozione ed education sul prodotto italiano autentico, per favorirne una maggiore consapevolezza e aumentarne il consumo, cercando così di contrastare il fenomeno dell’Italian Sounding che alimenta un giro d’affari di circa 54 miliardi di euro annui.

Partecipano agli incontri B2B 13 importatori e distributori esteri provenienti rispettivamente da BelgioFranciaGermaniaOlandaRegno UnitoSpagna e Svizzera e operanti nelle filiere del retail, ingrosso ed e-commerce per prodotti di media e alta gamma.

Protagoniste degli incontri 78 aziende marchigiane del food di cui 26 di Ancona, 12 di Pesaro, 14 di Macerata, 12 di Fermo, 14 di Ascoli Piceno. Tante aziende partecipano da tutto il territorio marchigiano perché questo progetto ha registrato anche una stretta collaborazione tra Camere di Commercio locali e associazioni di categoria.

Tra queste anche la società agricola Monte Monaco che produce pasta con farine di legumi bio che, dopo aver superato le difficoltà del sisma, ha allacciato relazioni commerciali con una società di Seattle e sta ora esportando negli USA.

Anche la storica azienda anconetana Giampaoli che dal 1900 produce biscotteria, panettoni, torroni, uova pasquali, colombe e gelati che è ora specializzata anche in prodotti ogm e gluten free e che ha come testimonial il campione di salto in alto Gianmarco Tamberi, famoso per i suoi tagli di barba durante le gare internazionali.

Altra azienda marchigiana conosciuta per la cura e la passione nella produzione di confetture è l’Amaltea, azienda senigalliese tutta al femminile che negli ultimi anni grazie ai suoi prodotti – marmellate, confetture e anche liquori – è riuscita a ritagliarsi uno spazio crescente nel settore della produzione enogastronomica legata al biologico.

Copyright © 2018 Riviera Oggi, riproduzione riservata.

(Letto 76 volte, 1 oggi)