RIMINI – Si è conclusa con una numerosa partecipazione anche quest’anno l’importante e imperdibile kermesse riminese dedicata al mondo digitale e alle potenzialità del web marketing. Giunto alla sua 6^ edizione, l’evento italiano più completo sull’innovazione digitale ha ospitato oltre 50 eventi, 20 iniziative  e ospiti importanti che hanno affrontato il tema della legalità il 21, 22 e 23 Giugno al Palacongressi di Rimini.

Interventi formativi che si alternano nelle numerose sala del Palacongressi, con focus particolare sull’innovazione digitale e sociale, formazione professionale di qualità sul web marketing e sul digitale, ma anche su talk ispirazionali e dibattiti sui trend del futuro, anche un’ampia area espositiva con i più importanti player italiani e internazionali del mondo tech e della robotica. Oltre alla formazione, anche molto divertimento con i protagonisti del mondo del web come Gli Autogol, e numerosi talk nella sala plenaria condotti da Cosmano Lombardo,  Elio e Le Storie Tese e Cristina Chiabotto.

Si è discusso anche del processo di trasformazione digitale che coinvolge il settore della Pubblica
Amministrazione:  il Team per la Trasformazione Digitale del Governo Italiano ha presentato  i risultati del lavoro svolto e lo stato della digitalizzazione delle PA.

Quest’anno sono nate nuove sale che hanno ampliato l’offerta formativa del Festival, come Ecommerce e Retail, Crowdfunding, Coding & IT, Blockchain e Criptovalute, Digital HR e Digital for PMI. Tra le novità tematiche di questa edizione anche speech e talk dedicati a Realtà Aumentata e Virtuale, Big Data & Aerospace, Sostenibilità Ambientale, Open Innovation e un focus importante sull’Intelligenza Artificiale, con approfondimenti a cura di Oracle e Microsoft. Ampio spazio anche a temi dal forte impatto sociale
tra cui il Cyberbullismo, l’Accessibilità  e la Legalità.

Proprio alla legalità è stato dedicato il talk nel primo giorno affrontando il tema del digitale e la “Lotta alla Mafia”. Tra gli ospiti protagonisti del panel, in particolare, Angelo Corbo, uno dei poliziotti della scorta
Falcone sopravvissuti alla strage di Capaci e impegnato quotidianamente in attività di promozione
della legalità all’interno delle scuole, intervenuta anche, in un talk davvero toccante,  la figlia dell’imprenditore Carmelo Iannì assassinato da Cosa Nostra per aver collaborato alle indagini che condussero all’arresto del boss Gerlando Alberti, anche Roberta Iannì sarà tra gli ospiti che porteranno il proprio contributo. Intervento anche di Giovanni Paparcuri, autista del giudice Rocco Chinnici, Paparcuri è l’unico superstite dell’attentato che ha tolto la vita, oltre che all’ideatore del pool antimafia, anche al maresciallo Mario Trapassi, l’appuntato Salvatore Bartolotta e il portiere del palazzo Federico Stefano Li Sacchi. A raccontare i tragici fatti anche il Direttore di Rai Sicilia Salvatore Cusimano, giornalista che, in qualità di corrispondente e inviato speciale, dal 1986  ha raccontato e scavato dentro i fatti di cronaca giudiziaria dell’epoca.
Al panel di dibattito prenderà parte anche Tiziano Di Cara, ideatore della app NOma.

 

 


Copyright © 2018 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 109 volte, 1 oggi)