ASCOLI PICENO – Continua la rassegna di appuntamenti culturali dello Spazio NovaDea all’interno di “èquilibri” (Libreria Prosperi e commercio equosolidale) di Ascoli Piceno.

Venerdì 29 giugno alle ore 19,15 si terrà la presentazione del catalogo “Anatomie di un paesaggio e masse” di Vincenzo Lopardo edito per i tipi della Sigismundus. Un libro che ripercorre i cicli pittorici più significativi dell’artista, attraverso un racconto evocativo in cui convergono narrativa, scrittura critica, fotografia e partitura teatrale.

“La ricerca espressiva di un artista non di rado può sconfinare con naturalezza nell’ossessione, sia concettuale che formale, e il percorso artistico di Vincenzo Lopardo, quindici anni di produzione racchiusi in questo libro d’arte ne è un meraviglioso esempio quanto a perseveranza e risultati estetici. La domanda alla base della ricerca pittorica, non l’unica come si vedrà ma sicuramente fondante per le altre, può essere, in modo un po’ brutale, riassunta in: cos’è la forma?…” (dal testo critico di Daniele De Angelis).

Accanto all’artista Vincenzo Lopardo saranno presenti Annalisa Piergallini, scrittrice e psicanalista, Daniele De Angelis,critico d’arte, Gianluca Tappatà, fotografo, ed Alessandra Morelli, drammaturgo.

Nel corso della serata, sarà possibile ammirare, in sospensione, l’opera Masse più Adup su cartone.

Vincenzo Lopardo, classe 1974, da una trentina di anni cerca di trovare la forma espressiva che rappresenti il giorno, la notte, il sogno, l’uomo, lo spazio, la terra l’aria i movimenti, ma anche più semplicemente forme, cose e segni che stiano bene insieme e che diano piacere visivo alla contemplazione.

“Vi aspettiamo da èquilibri nel centro storico di Ascoli Piceno, in largo Crivelli, 8 (nei pressi delle Poste centrali)” affermano gli organizzatori.


Copyright © 2018 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 51 volte, 1 oggi)